Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. “Il senso è un mondo enorme e insieme sottile” (p. 27): idea riflessa nei brevi, talora brevissimi racconti o prose, ma la forma del racconto viene liberata da modelli esclusivamente narrativi per proporsi semmai come scrittura/invenzione, rivolta ora dentro e ora all’esterno per trarne considerazioni personali: l’io è al centro di una trama linguistica acuta, spinta, se vogliamo (In memoria del giullare “Inculatus”), che di colpo frantuma l’esercizio verbale e lo trascina verso un iter profondo, perfino biologico. Alla fine del ‘gioco’ rimane la parola, con il suo nonsense (p. 28) e la molteplicità dei possibili significati.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza