Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Dopo Fiore di loto (v. PdV n. 22 p. 192) l’autrice propone una nuova raccolta che, se da un lato prosegue nello stile già noto, dall’altro contiene alcune varianti. Forse la poesia migliore non è la prima (Presente) con rime un po’ insistite (es. -ava), ma già l’autrice vola alto a p. 22 con un verso iniziale memorabile: ‘La parola nella cadente aria della sera’ che conquista il ‘verbo’ come purezza assoluta; poi umbratili contrasti (p. 33), eleganza di uno scenario senza tempo (la quartina di Ultimo naufragio) e l’identità biologica che entra nella natura (p. 62).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza