Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. L’autore (nato a Piacenza nel 1957) ha esordito a diciannove anni con la raccolta ‘Folle, senza respiro’, cui sono seguite altre tre. L’impressione immediata leggendo questo ‘vangelo’ è di una metafisica che s’avvicina al decorso storico e personale del Cristo: prologo, poi l’avvento, fino a passione e resurrezione. La fisicità entra, es. in ‘Giuseppe a Maria’, ma nella prospettiva d’un disegno divino in cui anche il tradimento di Giuda assume significato. Ben si attaglia l’endecasillabo (più rari i settenari) al valore creativo del testo, con punte di notevole perizia, es. le sinalefi del verso ‘Poi i miei aguzzini avvolsero un mantello’ (p. 63).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza