Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. La supposizione riguarda una biblioteca che stando alla tradizione conteneva settecentomila volumi e venne incendiata nel 48 a. C. Vi sorgono ora voci, o figure ipotetiche. Già il Controcanto svela una scrittura d’alto profilo, la cui descrizione salva ‘i canti dei poeti’ (p. 17), ma ognuno è per interposta memoria. La trama si svolge sul piano creativo (o metafisico?) così come spiega Lemmonio Minasica tratto in inganno da una purificazione che sceglie solo ‘le opere tristi’ (p. 23): rimane l’impressione di un mondo che racchiudeva lo scibile dell’umanità.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza