Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. La ribellione in genere nasce da una coscienza che riflette su eventi e relazioni, ma sarà ancor più evidente quando vi concorre una determinata condizione umana: è questo il caso di Macrì, la cui scrittura provocatoria smantellando le strutture metriche (cfr. p. 69) si pone come flusso cognitivo inteso a dissacrare luoghi comuni e ipocrisie, pertanto anche il linguaggio ha una funzione e non soggiace ad eventuali orpelli: la natura perde il suo fascino e l’idea si deforma davanti alla terribile quotidianità tradotta in putrefazione o scenario (Che).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza