Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Pur giovane (diciotto anni) l’autore si cimenta in un romanzo piuttosto breve, ma articolato, che non adotta la divisione in capitoli. L’io narrante fa parte di un certo modo di affrontare la scrittura, occorre però dire con stile, né crediamo che l’uso di talune parole, es. mestizia (p. 11), leggiadra (p. 18) o rimembrano (p. 38) derivi da un’insufficienza, bensì da quella vena ironica che smitizzando l’alta letteratura pone come alternativa una pari dignità linguistica qui presente e da non sottovalutare.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza