Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Diversi sono i modi di affrontare un’opera (questa è la terza del Di Pietro): osservazioni su ben cinque epigrafi, scelte per affinità? Poi la sorprendente visuale di testi frantumati – es. pp. 7, 14 e 17 – con sentimento de-costruttivo; ma altre piccole peculiarità vanno notate: il punto mobile, es. ‘cosa esse siano. ma se ne avete’ (p. 42); questioni tecniche, come la dieresi, es. ‘nere d’inchïostro d’altri macchiate’ (p. 31) per un endecasillabo fuori dai canoni; il grafico interiore trova la doppia lettura: D’io (Preghiera 2).

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza