Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Seguendo l’itinerario poetico di Giudice (e tenuto conto d’una ragguardevole produzione che spazia in altri campi letterari: narrativa, saggistica e teatro) ci si può accorgere di una parziale rinuncia all’accensione di immagini e alla politezza formale, per una scrittura in gran parte verticalizzata, dove la frequente brevità dei versi opera nelle nove consistenti composizioni una scansione, un ritmo che talora s’ addensa in grumi creativi: “Parole segni-larve | svelano | abbagli di crochi improvvisi” (Litanie senza eco); poesia non segnica ma di assoluto rigore espressivo.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza