Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Che l’intenzione dell’autrice sia di portare la poesia a una sua realtà ‘immobile’ – contenente però com’è ovvio memorie e segni del tempo – ci sembra quasi certo: la distanza dei riferimenti si trasferisce dalla storia al mito e alla natura nei suoi aspetti meno mutabili: ‘Tra le due sponde lo Stretto | è pietrificato lapislazzulo | senz’onda né suono’ (La palma, vv. 9-11), ma la mutazione si riverbera comunque nel sottile movimento delle cose che modifica il flusso temporale e per l’occhio e per il ricordo.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza