Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Per sua ammissione un tempo il poeta detestava la rima e il metro ossequioso (regolare?), ora invece in questa raccolta non si esime da eventuali ‘artifici’ peraltro condotti con lievità e senso dell’armonia (cfr. La fontana musicale). Numerosi i testi brevi – dal distico alla quartina – in ispecie nella sezione Canzonette che ci sembra la più personale; per esempio, la composizione di p. 85 riesce a unire in soli quattro versi l’elemento figurato e quello descrittivo: ‘Nella trina di | luce dell’osteria | nel calice rosso | frizza la dea utopia’.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza