Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Nato a Zagabria nel 1941, Šalamun rispecchia una realtà di fondo, la crudeltà di un’epoca entro cui riflettere versi di straordinaria presa emotiva: ‘I soldati stesi affamati | tra i narcisi gialli come la notte, | netta e chiara sentinella’ (Andraz, vv. 6-8). Questo contrasto origina una potenza d’espressione difficilmente uguagliabile, specialmente nei testi dove la sintesi (ma in estensione verbale) punta sul lampo dell’immagine: perciò spunti folgoranti e volontà visionaria di preservare la purezza della parola, poiché ‘negli spazi che hai distrutto, scorre il paradiso’ (Leggere: amare, v. 14).

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza