Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Da tempo ci è nota la produzione poetica di Tavcar (per la precedente raccolta v. PdV n. 27 p. 77) e se l’autore, coscientemente o no, intendeva procedere sulla via di un progresso o, meglio, di un’evoluzione, c’è riuscito: poiché quest’opera, tralasciando spesso il dato formale per i contenuti, propone domande angosciose: “Ma il cielo | ha veramente bisogno | del nostro dolore | delle nostre ore perdute, | dei nostri lacerati | silenzi?” (Infinita tensione); fa quindi della parola sostanza viva, espressione che nasce dalla profondità e dall’amore dell’essere.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza