Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. In questa seconda silloge di racconti (la prima Corrente alternata risale al 2001) il tempo che viene fissato appartiene in gran parte alla memoria il cui percorso si dispone secondo proprie leggi svincolate da riferimenti esclusivamente cronologici ma semmai regolate dal segno emotivo. L’inquietudine e il mistero affiorano quindi nelle cose pensate; in tal senso emblematico Brivido nella Faggeta dove della tigre descritta all’inizio del racconto rimane la figura indefinita, mentre il breve Città di vetro si sposta in maggior misura nella dimensione del fantastico.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza