Servizi
Contatti

Eventi



“Femminile, Plurale”

“Femminile, plurale” è il nome della rassegna letteraria proposta da Nicoletta Maldini della Libreria Trame di Bologna, in collaborazione con Katia Brentani e Lorena Lusetti, presso il Ristorante Banco 32 di Via San Gervasio 3/A; quattro appuntamenti programmati con la partecipazione di due autrici per ciascuno.

Presentazioni letterarie, collocate in un contesto particolare per questa città come può esserlo il Mercato delle Erbe, che di volta in volta hanno riscosso sempre maggiori consensi.

L’accompagnamento musicale di Romano Romani e le letture dei brani arricchiti dalla consueta partecipazione emotiva di Debora Pometti (Mondo Tondo su FB) hanno aggiunto un tocco di magia che si è rinnovato ad ogni presentazione ed ha consentito la conoscenza e lo scambio delle proprie esperienze letterarie.

Atmosfera immutata per il terzo strepitoso appuntamento, quello di giovedì 5 novembre 2015 alle 18,30 con Fosca Andraghetti e Alba Piolanti.

da sx Fosca Andraghetti, Anna Bastelli poetessa, Maria Grazia Gagliardi
da sx Katia Brentani scrittrice e Fosca Andraghetti

Fosca Andraghetti con Io, Pru e una sfumatura di giallo – Ed. Carta e Penna Torino 2015, racconta una storia dove Andrea, una giovane donna circondata dagli affetti di una famiglia che le ha costruito intorno una sorta di bozzolo, si trova improvvisamente implicata in un delitto: quello della vicina di casa, risultata poi essere la sua sorellastra. La proteggono il marito Marco e, in un certo senso, anche la cagnolina Pru che sorride con un ghigno e fa le puzzette a chi le sta antipatico. Il pericolo vero arriva da Facebook: tutto si tinge di giallo, le vite vengono stravolte, spuntano vecchi fantasmi e un nemico invisibile. Unica traccia un tatuaggio particolare che tramuterà in un incubo una vacanza ai Caraibi. Proprio quando tutto sembrava se non risolto almeno terminato.

Alba Piolanti con Sovversive – Donne della Provincia di Forlì schedate nel casellario politico centrale – Società Editrice Il Ponte Vecchio. Una pagina femminile importante e preziosa che sottolinea il grande contributo che, in ogni periodo della Storia, le donne hanno saputo offrire in termini di costruzione del futuro. Si ricordano i gesti di donne, perché le giovani non rinuncino a diventare attrici della propria vita, allorché il contesto in cui si trovano le spinge, per quieto vivere, alla rinuncia.

Una parte del pubblico
da sx. Nicoletta Maldini, le scrittrici Lorena Lusetti, Alba Piolanti e Fosca Andraghetti con Debora Pometti e il musicista Romano Romani

L’incontro, condotto da Lorena Lusetti, ha visto due autrici in sintonia con il racconto delle loro esperienze letterarie, come hanno concepito le loro storie, quanto impegno e tempo la loro scrittura ha richiesto. Un racconto di fantasia con certi risvolti divertenti, alcuni spunti presi dalla vita reale e con i caratteri dei personaggi ben definiti, è il libro di Andraghetti. Di impegno diverso quello della Piolanti che ha richiesto uno specifico e accurato lavoro di ricerca; storie affascinanti che hanno portato alla luce, una volta di più, la grande forza e il coraggio delle donne.

Nonostante il tempo a disposizione non fosse molto, Lorena Lusetti è riuscita a rendere partecipe il pubblico coinvolgendo le due autrici in un piacevole scambio di opinioni.

A conclusione della serata, il Banco 32 ha messo, a disposizione dei partecipanti, un simpatico aperitivo costituito da un cartoccio di pesce fritto e un bicchiere di vino.

Le rose donate alle signore
Fosca Andraghetti e Sergio Ducci autore del servizio fotografico
articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza