Servizi
Contatti

Eventi




Il lavoro dell'arte:
dieci artisti per il 1° Maggio

La Confindustria di Ferrara e il Museo d'Arte Bargellini per le generazioni italiane del ’900, fondato da Giulio Bargellini, giovedì 1° maggio 2008 presso Museo MAGI'900 di Pieve di Cento (Bologna) hanno organizzato la mostra: "Il lavoro dell'arte: dieci artisti per il 1° maggio".

Gli artisti invitati alla mostra al termine della Conferenza: Marilla Battilana è la quarta da destra, al centro col microfono il Cav. Giulio Bargellini fondatore del Museo.

Dieci artisti creano il mondo del lavoro
Dalla memorabile scena del quadro Il Quarto Stato realizzato dal pittore Giuseppe Pellizza da Volpedo nel 1901 fino ad oggi il lavoro ha conosciuto dei grandi mutamenti. “Quando si pensa alla storia del lavoro - scrive Vittoria Coen, direttrice artistica del Museo d’Arte delle Generazioni Italiane del ’900 - il pensiero identifica questo concetto con la storia del processo di industrializzazione (...). Siamo ormai lontani da quando Dickens raccontava il lavoro minorile nella lugubre e sporca Londra del XIX secolo, o da quando Chaplin rappresentava in Tempi moderni, la giornata tipo di un operaio maldestro costretto nelle maglie di un ciclo produttivo alienante e forsennato”.  Il lavoro dell’arte: dieci artsti per il 1° maggio è il titolo della grande mostra progettata e ideata da Giulio Bargellini e da Vittoria Coen, in collaborazione con Confindustria Ferrara, che da oggi (inaugurazione alle 10.15, info 051-6861545) a 1 giugno viene ospitata al Museo di Pieve di Cento. Dieci artisti, già presenti con le loro opere al Magi ’900, hanno aderito all’iniziativa partecipando con creazioni artistiche realizzate espressamente per l’evento: Marilla Battilana, Mirta Carroli, Fausta Dossi, Renato Fascetti, Paolo Gallerani, Marinella Galletti, Renzo Margonari, Franco Tarantino, Giorgio Villa, Rino Volpe.  La raccolta va formandosi attorno ad un tema più attuale che mai, un tema affascinante che consente di leggere i mutamenti culturali intervenuti durante un secolo [...] (La Nuova Ferrara, 01 maggio 2008)

«Marilla Battilana sceglie di trasferire la celebre frase di Karl Marx incitante all’unione mondiale dei lavoratori, in un universo contemporaneo capovolto, adeguato alle nuove ideologie del produttivismo e della competizione», scrive Vittoria Coen. «L’ironia si dissipa in una visione cosmica alla quale l’uso dei colori acrilici presta una straordinaria leggerezza, su cui il rosso stacca il messaggio e lo riporta all’impassibile concretezza» (Vittoria Coen).

May 1, 2008, l'opera presentata dall'artista Marilla Battilana.

La mostra è stata corredata da un catalogo che documenta le dieci opere esposte con il testo introduttivo di Vittoria Coen e interventi di Piero Puglioli, Giulio Bargellini.

Il Cav. Giulio Bargellini, fondatore del Museo, con il nipotino e l'artista Marilla Battilana.

Museo MAGI'900 - Via Rusticana A/1 - 40066 Pieve di Cento (Bo) - Tel: 051.6861545 - www.magi900.com - info@magi900.com


articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2023 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza