Servizi
Contatti

Eventi



 

Borgo Roma
e il
territorio di Verona Sud

Finalmente un libro che ridona vita ai luoghi, ai personaggi e agli edifici storici del quartiere che in questo modo ha la sua carta d’identità, grazie al curatore Patrizio Mantovani e alla collaborazione del C.T.G. – Centro Turistico Giovanile. Questa è la dimostrazione di cosa possa produrre la curiosità e la passione in una persona giunta “nel mezzo del cammin di nostra vita…”. Questo è accaduto al prof. Mantovani, cittadino di Borgo Roma, che ha avvertito il bisogno di “leggere nel presente le tracce di un passato”, passando dal desiderio all’azione concreta, organizzando in precedenza visite guidate per gli abitanti ai luoghi meritevoli di essere conosciuti, per poi passare a realizzare questo 3° volume del C.T.G., dopo quelli dei quartieri di San Zeno e di Veronetta. Due son state le presentazioni del libro: la prima alla Gran Guardia il 21 dicembre 2012 e successivamente sarà al Liceo Galilei il 25 gennaio 2013.

Sala della Gran Guardia: da sx. P. Mantovani, M. Pedrini, M. Delibori, A. Pavesi e G.M. Varanini. (foto Luigi Soave).

Il quartiere Borgo Roma di Verona è sempre stato importante, perché è la prima immagine, la porta della città, che appare per chi proviene da Verona Sud. Nel libro viene narrata tutta la storia del Borgo, esposta abbondantemente in 36 capitoli con relative foto d’epoca. Gli argomenti trattati descrivono l’ambiente, la funzione ospedaliera, vanto di Borgo Roma, che affonda radici lontane nell’antico “Xenodochio”, poi divenuto San Giacomo alla Rogna, dopo Manicomio, ora Ospedale Policlinico.

Appaiono ampiamente illustrate le chiese del territorio, l’architettura, le tradizioni popolari, anche dei centri periferici (Ca’ di David, Palazzina, Rizza) fino all’epoca attuale. Viene descritto lo sviluppo industriale della zona dalla fine ’800: la stazione frigorifera specializzata di Verona Sud, Borgo Roma e la Fiera, tutta l’area del mercato ortofrutticolo nella ZAI storica, il consorzio ZAI, la storia delle Officine Biasi; i trasporti pubblici, le strade, tra cui la Claudia Augusta.

Il Policlinico di Borgo Roma con la chiesetta dei Ss. Giacomo e Lazzaro (sec. XVI).

Il moderno Parco comunale “S. Giacomo”.

Nelle sue 324 pagine, questo libro si vanta della collaborazione di ben 31 autori, anche giovani; per lo più si tratta di storici, ricercatori universitari, architetti, medici, docenti, giornalisti, poeti e di gente zelante, appassionata, che si è impegnata gratuitamente in un certosino lavoro di ricerca e di stesura dei vari argomenti.

Quest’opera è nata soprattutto con lo scopo di fare sentire agli abitanti, specialmente ai giovani di Borgo Roma, l’amore che si deve sentire per la propria terra, per poter conoscere a fondo le sue radici. Come afferma il prof. Maurizio Pedrini, coordinatore del libro, “soprattutto spetta alla scuola un ruolo essenziale di valorizzazione delle testimonianze del passato, colmando la lacuna… imparando ad amare il quartiere e a proteggerlo in modo sempre più consapevole e responsabile.

I partecipanti alle visite guidate, davanti al Portale dell’ex Ospedale Psichiatrico.

Per concludere, è un libro tutto da leggere per accrescere la nostra conoscenza e l’orgoglio di abitare questo lembo di terra della Città di Giulietta e Romeo.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza