Servizi
Contatti

Eventi



Gruppo letterario “Formica Nera”
Anno Accademico 1919-20

Bene ha fatto il Gruppo letterario “Formica Nera” ad aprire ufficialmente l’anno accademico 1919-20, presentando sabato 28 settembre 1919 presso la Galleria Cavour di Padova, questo libro della socia poetessa Concetta Anselmo Ciprian, dal titolo Soliloquio. A dare il saluto iniziale, facendo gli onori di casa, ci ha pensato la segretaria del gruppo, Lidia Maggiolo, passando poi la parola al referente del Gruppo, critico letterario, nonché scrittore noir e non solo, Luciano Nanni.

da sx. Concetta Anselmo Ciprian, Lidia Maggiolo e Luciano Nanni.

Aggiungo anche che il Gruppo Formica nera è il primo gruppo di poesia a Padova, gruppo che crea poesia, che lavora e opera in loco da più di quarant’anni.

Davanti a un folto pubblico che ha ascoltato con vivo interesse l’illustrazione di questo libro, Luciano Nanni si è prodigato a lungo nel presentare l’opera poetica della poetessa Anselmo.

La poesia di Concetta Anselmo ha uno stile molto particolare; tra i suoi versi c’è molta poesia cosmica, ma non è quel cosmico freddo, astrale, siderale, è anche umano, con una ricerca interiorizzata che punta molto su se stessa.

Lo dice bene l’immagine di copertina che si presenta con il suo aspetto cosmico e raffigura l’allineamento di due pianeti: Frammenti di luce segreti percorrono la via lattea.

Come a dimostrare la sincronia che esiste nel cosmo tra l’uomo e l’universo. La sua poesia tiene anche presente i fatti del giorno, quello che accade intorno a noi.

Il suo lessico è molto variegato, con immagini molto vivaci. Inoltre, la poesia di Concetta Anselmo si sofferma anche ad illustrare con un orientalismo particolare i fiumi come la Senna, il Danubio, il Giordano con dolci acque azzurre.

È veramente un libro che merita di essere letto perché, come dice la poetessa: … fiorisce la musica.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza