Servizi
Contatti

Eventi



Donna ti porgo i miei versi

Il giorno 11 marzo 2017 si è svolta una serata dedicata alle donne dal titolo “Donna ti porgo i miei versi” organizzata da LiberArte a villa San Lorenzo a Sesto Fiorentino con 20 tra poeti e poetesse, le cui opere sono state lette da Ilaria Bucchioni e Gianni Calamassi, su “Bisenzio 7” Alessandra Bruscagli ha illustrato gli obbiettivi della manifestazione.

La serata è stata presentata dal Presidente di LiberArte Guido Nardi e dal poeta Lenio Vallati. Ilaria Bucchioni ha introdotto la serata leggendo una poesia di Alda Merini, mentre Gianni Calamassi ha introdotto la sua performance parlando della vita di Alfonsina Storni e leggendo la sua poesia “Tu mi vuoi candida” tratta da la raccolta “Il dolce danno” da cui sono tratti i seguenti versi:

“… | Tu che lo scheletro | Conservi intatto | Non so tuttavia | Per quale miracolo, | Mi pretendi candida | (Dio te lo perdoni), | Mi pretendi casta | (Dio te lo perdoni), | Mi pretendi alba! |

Gianni Calamassi ha letto le poesie dei seguenti autori/autrici trascrivendone alcuni brani:



Presidente di LiberArte Guido Nardi.


L'attrice Ilaria  Bucchioni.


Nicoletta Corsalini – “Desiderio di rispetto

“Mentre cammini su strade assolate e ventose
i lembi del burqa fluttuano senza posa,
nascondono il tuo volto, le tue forme,
i tuoi pensieri, i sospiri di donna.”


Gianluca Ciappi – “Tra le sponde dell’universo

“Cerco il tuo viso
tra le sponde dell’universo
Trovo i tuoi occhi
nella fluorescenza di un lampo
M’illumini
un battito accoglie le tue voglie”


Julius Camilletti – “Dolore immenso

“Dal lenzuolo bianco
che ricopre il corpo
esce a penzoloni
la tua mano sinistra
E’ verdastra
e senza la fede”


Silvana Cipriani – “Crescita

“c'è
la crescita d'una bambina
voltasi verso il domani,
trasformata nella sua bellezza”


 

Alessandra Bruscagli – “Seconda occasione per una donna

“Lo sguardo spento
scese sugli avanzi
dei miei sgomenti pensieri
mentre nel silenzio
il cuore tremava
ancora più in fretta:”


Massimo Rosati – “A Viviana

“I miei occhi si beano per tanta bellezza
e per tutto ciò che Dio mi ha donato:
la gioia più grande, è quella di averti
così innamorata…di te innamorato.


Monica Tiozzo – “Scova la tua persona interiore

“Scova la tua persona interiore,
è sigillata dentro la tua figura
è come un fiore che si deve ancora scoprire
il suo profumo è intenso e la sua corolla composta da dodici petali dorati
tu lo sei, ma non sai come farti sbocciare.”


Graziella Bencini – “La libertà di una scelta

“hanno lottato per dare a noi,
almeno una certezza, che a loro era stata proibita,
la libertà di decidere,
la libertà di avere un posto di lavoro
la libertà di crescere i propri figli
maschio o femmina, con i soliti diritti.”


Vanna Ciolli – “Vita spezzata

“Nel mezzo di una notte
stellata, riecheggia una
sirena e come in un lampo
tutto tace.”


Anastasia Vallati – “Saremo noi

“Saremo noi
e in cambio
non chiederemo niente
se non
un po’ di rispetto.”


Gianni Calamassi “Donna”, tratta dalla raccolta “Compos mei

“questa è la donna
che ho partorito per te
col profumo di glicine
tra gli alti muri
della collina”

recitata da Ilaria Bucchioni


Il pubblico presente, abbastanza numeroso, ha apprezzato con partecipazione la serata, che si è conclusa con una targa ricordo della manifestazione alle poetesse ed ai poeti, a Ilaria Bucchioni e Gianni Calamassi, ed a tutte le donne presenti è stato fatto omaggio da parte di Marise Vallati di un centrino ricamato.
Il pubblico-
L’articolo su “Bisenzio 7” di Alessandra Bruscagli.

Un rinfresco offerto da LiberArte ha concluso degnamente la serata.

Le foto sono state eseguite da Carla B. e Anastasia Vallati.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza