Servizi
Contatti

Eventi



Contro la violenza sulla donna

Biblioteca di Greve in Chianti

Una serata importante 25/11/19 ...parlando di un Tema delicato e caldo La violenza sulla donna, Un pubblico numeroso attento e interessato che ringrazio di cuore. Un rinnovato grazie al Comune di Greve in Chianti e alla biblioteca che hanno dato vita a questa iniziativa, al nostro assessore alla cultura Lorenzo Lottia tutti gli specialisti e artisti che hanno dato la loro voce e sensibilità a questo sentito evento: Enrico Taddei poeta che ha presentato con me la serata, i pittori : Verena Guerrini e Alfredo Correani, gli specialisti: dott. Adolfo Turchi, La dott. psicologa Veronica Barbaro, la maestra e scrittrice Annamaria Ferruzzi, la critica letteraria Lia Bronzi, la dott. Alice Vitali, i poeti :Francesca Barbara Ulivelli, Gianni Calamassi, Daniele Locchi, Emanuele Martinuzzi, Cristiana Gestri, Ludmila Florina Raceanu, Claudia Degli Innocenti Sandro Mugnai, Giuliano Ciapetti Giulio Piras, Maria Cristina Fineschi, Duccio Corsini. Certa che questa serata sarà spunto di riflessioni per tutti, e darà buoni frutti!

 

L’Assessore alla Cultura del Comune di Greve in Chianti Lorenzo Lotti.

Il 25 novembre 2019 alla Biblioteca di Greve in Chianti, si è tenuta una serata su un tema caldo e molto delicato che riguarda la violenza sulle donne. Avvenimento istituzionale a cui ha dato il benvenuto l’Assessore alla Cultura Lorenzo Lotti. L’organizzazione è stata allargata alla poetessa e scrittrice Claudia Piccini e al poeta Enrico Taddei, ognuno dei quali ha invitato i partecipanti alla serata, tra cui lo scrivente.

Il tavolo dell’organizzazione con Claudia Piccini ed Enrico Taddei ognuno dei quali ha presentato l’altro, indicando i titoli dei suoi lavori e le attività che lo contraddistinguono, per esempio Taddei è responsabile dell’organizzazione Giglio Blu, mentre per esempio Piccini collabora con la Luna Nera.

Numeroso e attento il pubblico intervenuto.

Tra i poeti, la prima chiamata ad intervenire con la lettura di un suo brano è stata Francesca Ulivelli, con la quale è nata una collaborazione quando eravamo entrambi soci di LiberArte: le ho fornito, su sua richiesta, una serie di miei lavori grafici che sono serviti per realizzare la raccolta di poesie “Anima dipinta”, che abbiamo presentato a Prato, Sesto Fiorentino, Firenze.

Dopo Francesca, Claudia Piccini ha chiamato lo scrivente, ricordandone l’attività e accennando alla raccolta di racconti “Nina al femminile è meglio” in cui si racconta di un femminicidio, quando ancora era chiamato semplicemente “omicidio”

Lo scrivente ha letto un suo brano intitolato “Parole di Donna” inedito:

…| Lungo la strada della memoria | Le parole schive sono ovunque | eravamo fatti soltanto di parole! | Tutti erano quello che ricordavano | Le parole erano muta preghiera, | le donne paurose le rincorrevano.|…

Il susseguirsi dei poeti invitati da Enrico Taddei e da Claudia Piccini, intercalavano medici, psicologi e tecnici che illustravano le motivazioni medico-psicologiche che intervenivano nella violenza sulle donne, mentre la critica letteraria Lia Bronzi ci conduceva per mano lungo il percorso storico dagli anni ’60 ad oggi, seguendo gli slogan delle femministe e raccontando ai presenti le sue esperienze parigine.

Avevano iniziato a presentare i lavori dei pittori Verena Guerrini e Alfredo Correani, quest’ultimo illustrando il significato che rappresentava per lui il filo spinato con le scarpette rosse attaccate o con i volti di donne in secondo piano.

Tra i poeti invitati da Claudia Piccini è stato invitato al microfono Daniele Locchi, attore di teatro, che ha recitato una sua composizione.

Successivamente è stato chiamato il poeta e giovane filosofo Emanuele Martinuzzi che ha letto un brano tratto dalla sua silloge “Di grazia cronica” che Claudia aveva commentato essere una di quelle che lei gradiva maggiormente, tra le sue pubblicazioni..

Nel frattempo avevano dato il loro contributo allo svolgimento della serata il medico Dottor Adolfo Turchi, la psicologa Dott. Veronica Barbaro e la Dott. Alice Vitali ognuno evidenziando nel proprio intervento le rispettive competenze.

Interessante la focalizzazione della maestra e scrittrice Annamaria Ferruzzi sui problemi creati nelle scuole dal bullismo quale germe di atteggiamenti violenti verso gli altri, siano maschi che femmine.

I poeti appartenenti al Giglio Blu e presentati da Enrico Taddei si sono intercalati con noi, essi sono Cristiana Gestri, Claudia Degli Innocenti, Maria Cristina Fineschi, Sandro Mugnai, Giuliano Ciapetti, Duccio Corsini, Giulio Piras, quest’ultimo veramente molto interessante pur essendo particolarmente giovane.

Abbiamo chiuso la serata per quanto riguarda i poeti invitati con la lettura di una lettera che Ludmila Florina Raceanu ha inviato ad una amica che aveva subito violenze domestiche pesanti.

Poi un nutrito gruppo di partecipanti si è spostato in un vicino ristorante per concludere in gloria la serata, lo scrivente per motivi di salute, assieme a Francesca Ulivelli sono rientrati a Firenze.

 

Una bella foto ricordo con Francesca Ulivelli, Florina Ludmila Raceanu e mia moglie.

Gianni Calamassi – Novembre 2019

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza