Servizi
Contatti

Eventi



Locandina

San Francesco Summer Reading
25 luglio 2020

Al Museo di San Francesco a Greve in Chianti, anche quest’anno, pur sotto la cappa del Covid 19, si è tenuto il 25 luglio 2020 il tradizionale Summer Reading.

Claudia Piccini e Daniele Locchi si sono dati da fare per sistemare la terrazza del Museo disponendo sedie e tavolini, giustamente distanziati e chiedendo agli intervenuti di presentarsi con le mascherine di legge.

Il panorama non soffre del momento difficile, anzi è gradevole e si lascia ammirare.

Il panorama di Greve in Chianti ripreso dal Museo di San Francesco (LF – GC)

Il reading è iniziato con la presentazione di Claudia Piccini, che ha ringraziato sia gli intervenuti, fossero essi artisti che spettatori, e si è rivolta anche al Museo per la disponibilità, così come al Comune.

Le nubi birichine non coprono il sole (GC)

Claudia Piccini (GC)

 Daniele Locchi (GC)

Claudia ha letto, per omaggiare il Museo, brani scelti dal “Cantico delle creature” di San Francesco, mentre Daniele ha recitato un monologo in cui il Ponte Vecchio non aveva altro da fare che seguire l’Arno.

Dopo Claudia Piccini ha presentato la fotografa ufficiale della serata, nonché poetessa, Patrizia Beatini, che con il suo piglio sbarazzino ci ha messi tutti a nostro agio.

Patrizia Beatini e Claudia Piccini sorridentissime!! (PB)

Patrizia invitata da Claudia ha dato vita alla sua performance, leggendo brani di poesia, che per la mancanza di microfono, solo per ridurre al minimo i rischi del Covid 19, non ha permesso al pubblico più lontano di godere a pieno delle parole della poetessa, anche se lei ci ha detto che la poesia va sussurrata!!! La ringrazio per le foto (PB).

Patrizia Beatini (FL)

Claudia Piccini presenta l’autore (FL)

 A questo punto si è collocato il mio intervento, tra i primi, perché per esigenze personali non avrei potuto rimanere fino alla fine della serata. Claudia mi ha chiesto di presentarmi visto che venivo da Firenze, al che ho risposto che più dell’autore contavano le sue parole, che dovevano essere condivise tra i presenti e fatte proprie.

In omaggio a San Francesco ho letto il brano “L’umanità” (l’unico che si sia guadagnato il 1° premio in un concorso!)

L’umanità

Non scelgo di scegliere,
non so cosa vorranno,
ma sono con loro in comunione:
mi basta il sorriso
dell’umanità che sfila
davanti alle mie mani tese.

Successivamente ho letto, la mai presentata in pubblico “Ode al mare”, la qual cosa è stata notata anche da Claudia Piccini, alla fine della sua lettura.

Gianni Calamassi (LF + PB)

Claudia Piccini (PB)

 Gianni Calamassi (PB)

Un secondo scorcio dei presenti (LF)

A questo punto è stata presentata una performance che doveva essere di sola lettura, ma che Claudia Piccini ha interpretato mirabilmente; si tratta di Annina che è stata fidanzata con Gianni Rodari, e la disputa porta a decidere se è stato lui a lasciarla o è stata lei: Annina a questo punto spiega perché è stata lei e racconta che le sue lettere, di Rodari s’intende, lei se le metteva sul cuore, mentre lui, le sue, gliele restituiva con le correzioni usando la matita blu e rossa!!! E allora chi può averlo lasciato???

Notevole la naturalezza espressiva di Claudia con il linguaggio fiorentino dei ceti più poveri.

Claudia Piccini e Gianni Calamassi (GC)

Ma la conversazione tra i due amici prosegue, lui cerca di far ammettere ad Annina i suoi amori, ma lei una volta …ma quello, un’altra …ma quell’altro, non si decide, fino a quando non si ferma, e parla dell’autista del 9 che a Firenze serve la zona dell’Isolotto!!

Le 4 foto due che precedono e due che seguono sono dell’autore (GC).

Claudia Piccini e Gianni Calamassi (GC)

Le persone presenti che leggeranno le loro composizioni, siano racconti che poesie, sono:

Mary Fusi, Cristiana Gestri, Annamaria Ferruzzi, Franco Lusini, Florina Raceanu, Francesca Ulivelli, Carlo Ciucchi “Picchio”. Presenti all’evento anche la poetessa Maria Teresa Pieri e l’amica della compagnia Miranda Tarchi.

(PB) Claudia Piccini con Cristiana Gestri (GC)

La signora Annamaria Ferruzzi ha letto una compiuta relazione sul periodo della pandemia, con molti dettagli e osservazioni, ed ha lasciato la lettura del secondo racconto all’amica, maestra Mary Fusi che ha illustrato con competenza il racconto ai presenti.

(PB) Claudia Piccini con Mary Fusi (GC)

Purtroppo a questo punto ho potuto solo ascoltare Ludmila Florina Raceanu che ha illustrato in un brano la sua attività di sostegno agli anziani non autosufficienti, una attività importante, impegnativa anche sul piano umano; la ringrazio per le sue foto (LF).

Gli altri amici li ho dovuti lasciare sul piazzale del museo.

Florina Ludmila Raceanu (GC)

 Uno scorcio dei presenti (GC)

L’amica Florina con mia moglie Fausta (PB)

Francesca Ulivelli (LF)

 Carlo Ciucchi (PB)

(GC)

Arrivederci Greve in Chianti, grazie dell’ospitalità e al reading del prossimo anno!!!

Gianni Calamassi

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza