Servizi
Contatti

Eventi





Gianni Calamassi
alla III LiberArte
di Castelfiorentino

Sabato 26 gennaio 2008 presso il Centro Civico 1 di Castelfiorentino (Firenze) si è svolta la III Festa di LiberArte alla quale hanno partecipato artisti e i poeti Paola Zamillo e Gianni Calamassi. Gli interventi musicali sono stati curati da Stefania Renieri (soprano) e dal M° Giovanni Cifariello (chitarra classica).

Il Poeta Gianni Calamassi durante la lettura delle sue poesie.

La poesia presentata da Gianni Calamassi:

Il cuore screpolato
(autoritratto sotto forma di dialogo tra l’anima ed il proprio corpo)

Nella luce precoce del cortile,
dove stava cadendo
una pioviggine insonne ed invisibile,
lo guardavo passare
come nuvola sull’acqua.
Oramai vecchio, con il cuore
screpolato, il sorriso triste
e gli occhi di docili acque;
con la pelle aspra e
la calda voce di armonio -
pensai - il suo cuore facile
é una gora di pace.
La sua bontà da orfano
rispondeva con addii lenti
all’alba conciata dall’intemperie.
Lo sguardo di un marrone
misterioso, per il carattere
di leone sonnolento,
ma feroce nell’avversità,
i passi spenti che confondono
un silenzio di marmo.
Si rivolse a me con parole di
poesia dolce, leggera,
diluita nella vita quotidiana,
mentre il suo calore di ferro
cuoceva i presenti a fuoco
lento, in una zuppa di sudore.
Mi parlò con voce sassosa
che mi scosse il cuore
e gelò gli indifferenti come
il getto del tubo di una
doccia senza annaffiatoio.
Senza rancore, lo sguardo
al cielo ancora grigio,
mi confidò: “Non ti salveranno,
mio caro, le risposte impreviste,
le trovate dementi o gli interventi
irrazionali. Credimi.”
Nel frattempo aveva smesso
di piovere e le stelle ancora
una volta gremirono il cielo.


articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza