Servizi
Contatti

Eventi







Omaggio a Giovanni Fattori

Il poeta e pittore Gianni Calamassi e la sua opera di grafica

E’ in svolgimento, dal 28 febbraio al 20 marzo 2009, presso il nuovo Centro espositivo “Antonio Berti” in Via Bernini, 57 a Sesto Fiorentino (Firenze) la mostra Omaggio a Fattori, organizzata dall’Associazione "LiberArte" e dall’"Accademia Musicale" di Firenze, con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino e della sua Istituzione culturale “Sesto Idee”.

Il Presidente di "LiberArte" e il Sindaco di Sesto Fiorentino.

Il Presidente di "LiberArte" e il prof. Giuseppe Panella.

Il nuovo centro espositivo nasce grazie alla donazione che la Fondazione, intitolata allo scultore Antonio Berti e presieduta dal prof. Domenico Viggiano, ha fatto all’amministrazione comunale di Sesto Fiorentino, per realizzarci una struttura pubblica destinata a esposizioni ed eventi culturali. Antonio Berti, fu allievo di Libero Andreotti all’istituto d’arte fiorentino e ancor giovane scultore realizzava il monumento ad Ugo Foscolo in Santa Croce a Firenze.

La concomitanza del centenario della morte di Giovanni Fattori e la recente inaugurazione del nuovo Padiglione espositivo ha arricchito di valori culturali la mostra a cui hanno partecipato una selezione di artisti con lavori dedicati al grande maestro macchiaiolo; tra questi Gianni Calamassi con la china I soldati. L’inaugurazione ha visto la presenza di artisti e critici e di un vasto pubblico che ha potuto ammirare l’esposizione, il giardino con sculture di Antonio Berti, e apprezzare la luminosità dell’ambiente progettato gratuitamente dall’arch. Roberto Maestro. Il presidente di LiberArte L. Bicchi, il sindaco di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi hanno presentato questa esposizione, mentre il prof. Giuseppe Panella, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa, ha tratteggiato l’arte di Fattori e la sua pittura. La Libreria d’Arte Gonnelli ha prestato, per l’occasione, due opere grafiche di Fattori arricchendo così l’evento, ripreso dal canale regionale Tv 37.

Una veduta della sala: la seconda opera da sinistra è del pittore e poeta Gianni Calamassi.

Nei giorni 7 marzo e 14 marzo si svolgono due serate centrate sulla letteratura e la musica contemporanea a G. Fattori; la prima prevede letture di Carducci, Pascoli, Praga, Signorini, Verga lette da Monica Bauco, con interventi musicali di Caterina Gabriele e Elia Camiscioli al violoncello, entrambi della Scuola di Musica di Sesto Fiorentino. La seconda arie e romanze di G. Puccini cantate dalle soprano Stefania Renieri e Michiko Semine accompagnate da Giacomo Benedetti al pianoforte e da Remo Medaglioni al mandolino.

Il pubblico in visita alla mostra.

Il giardino con le sculture di Antonio Berti


articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza