Servizi
Contatti

Eventi



Primo premio al “Giuseppe Pescetti”

Gianni Calamassi riceve l’attestato dalla Presidente del premio.

Domenica 19 dicembre 2010, in una città ancora coperta di neve, si è tenuta alla Galleria Palazzo Pretorio a Sesto Fiorentino (Firenze) la premiazione della 34a edizione del Premio di Poesia e di Pittura “Giuseppe Pescetti”, in memoria del primo deputato socialista eletto in Toscana.

Gianni Calamassi si è aggiudicato il primo premio con la poesia L’umanità, conferitogli da Massimo Rollino Assessore alla Cultura del comune di Sesto Fiorentino.

Gianni Calamassi al tavolo della Giuria.

L’autore con L’Assessore alla Cultura Massimo Rollino.

I versi, recitati dall’autore, sono stati accolti dal numeroso pubblico presente con un attento e partecipe silenzio conclusosi con un vivace applauso.

L’umanità

Non scelgo di scegliere,
non so cosa vorranno,
ma sono con loro in comunione:
mi basta il sorriso
dell’umanità che sfila
davanti alle mie mani tese.

Il primo premio per la pittura è andato all’amico e pittore Liberato Calenda, con un’opera in cui il cromatismo esalta una figura intrisa di sentimento e di richiami allegorici, alle cui spalle si apre una finestra in cui splende il suo sole napoletano.

Gianni Calamassi nel corso della lettura della sua poesia vincitrice.

Gianni Calamassi con il pittore Liberato Calenda.


articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza