Servizi
Contatti

Eventi



Mostra e libro di poesie di
Rosita Comparini

Sabato 14 settembre 2013 a Villa San Lorenzo a Sesto Fiorentino (Firenze) Rosita Comparini nell’ambito della sua mostra ha presentato di fronte a un vasto pubblico il suo libro “Occhi Verdi – Raccolta di poesie, pensieri e riflessioni” stampato in proprio.

L'artista e scrittrice Rosita Comparini.

La mostra ha raccolto una serie di lavori che, a partire dai suoi primi impegni realizzati a punto croce, alcuni già visti in precedenti collettive dell’Associazione LiberArte, che hanno messo in evidenza la sua grande abilità manuale nell’uso delle materie più disparate, presentando valori compositivi di grande impatto visivo e di una modernità sorprendente.

Ma questa sarebbe stata solo la cornice al suo libro che, pur nella semplicità dell’impianto, denota quella ingenuità di perenne fanciulla sorridente, che ha percorso la sua vita con l’ingenuità di fanciulla dei suoi occhi verdi.

Tutti hanno circondato l’autrice dell’affetto che merita il suo impegno, svolto senza la presunzione del poeta, anche se come ha detto il Presidente di LiberArte Luigi Bicchi non mancano nei sessanta brani raccolti spunti che mettono in evidenza la sua sensibilità di donna, madre, moglie e nonna che ha guardato alla vita con la gioia di una quotidiana meraviglia, ed ha concluso leggendo “L’attimo

L’attimo

Non ricordo dove sono,
non so se è giorno,
non so se è notte,
non so cosa devo fare
e non so che ore sono.
L’attimo scopare,
ricordo di essere viva.

Gianni Calamassi nel corso del suo intervento.

Lo scrivente oltre a leggere i suoi appunti di lettura sul libro (creare un link con quanto inviato separatamente), ha presentato ai pubblico assieme a Maria Rosaria Bassi, una serie di brani centrati sul valore della “vita” che l’autrice ha scritto, partendo da “Braccata dall’ansia” per proseguire con “Vita”, “Scorre la vita”, “Vivere” concludendo con il brano già illustrato da Bicchi “L’attimo” che chiude questa serena panoramica sull’argomento.

Maria Rosaria Bassi ha scelto il percorso legato alla Donna, con le poesie dedicate ai figli, alle madri e chiudendo con un inno all’amicizia (“Amicizia”).

Non è mancato l’apprezzamento dei presenti a questa breve, ma sentita presentazione di chi ha ancora la voglia di rivolgersi agli altri, offrendo uno spaccato della sua anima.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza