Servizi
Contatti

Eventi



Una delle
Storie della storia di Sesto

Venerdì due marzo ’12 alla Casa del Popolo di Querceto (Sesto Fiorentino - Firenze) è stata presentata una delle Storie della storia di Sesto, dedicato allo scrittore sestese Andrea Carraresi autore del libro All’ombra di Monte Morello che ha incontrato gli studenti dell’I.I.S. Calamandrei della sua città, accompagnati dai loro insegnanti e da genitori e amici.

da sx: Gianni Calamassi, lo scrittore Andrea Carraresi e la signora Silvia Tozzi della Florence Art Edizioni

Ha introdotto la serata la signora Silvia Tozzi direttore editoriale della Florence Art Edizioni, che ha pubblicato il volume. Successivamente hanno preso la parola i professori Cecilia Nubié e Stefano Bottai, ricordando quanto sia importante il contatto diretto con gli autori per promuovere tra i ragazzi la lettura.

L’autore, Andrea Carraresi, ha parlato della genesi del libro, mentre veniva proiettato un video realizzato a cura di Quintozoom – Gruppo Video Fotografico, che mostrava ai presenti scene di vita quotidiana della città.

In seguito sullo schermo sono scorse foto d’epoca dei luoghi in cui si svolge il romanzo, che narra il dopoguerra e l’impatto che questo aveva avuto sui giovani di allora.

Le letture di brani significativi del libro sono stati eseguiti da allievi dell’istituto; in questa attività si sono mostrate più a loro agio le ragazze, che hanno rivolto domande interessanti allo scrittore, alcune delle quali hanno riguardato anche la struttura del romanzo.

La signora Silvia Tozzi nel corso della presentazione del libro.

I ragazzi si sono soffermati invece su quei brani che richiamano, anche se trattati con molto garbo, i rapporti tra i sessi, senza mettere tuttavia in imbarazzo l’autore che ha evidenziato come oggi molti scrittori scendano ad un livello quasi scurrile, soprattutto quando affrontano conversazioni tra giovani, ma forse negli anni sessanta, anche tra i giovani, si evitava di farcire i propri discorsi con quelle “parolacce” che oggi vanno molto di moda.

Certamente i riferimenti all’attività calcistica del personaggio principale ha stimolato i ragazzi alla lettura del romanzo, mentre l’altro sesso metteva in evidenza come la principale figura femminile nel corso dei fatti lentamente veniva sfumata, ma anche questo aspetto rappresenta fedelmente quell’epoca.

Un interessante articolo della giornalista Alessandra Bruscagli, sul quotidiano “Metropoli”, ha presentato ai lettori l’avvenimento e il suo autore, richiamando i successi dei suoi precedenti romanzi Il segno del destino e Il commercialista, recensito e fruibile su Literary. La giornalista era presente all’incontro.

da sx: la prof. Cecilia Nubiè, lo scrittore Andrea Carraresi e la signora Silvia Tozzi.

La serata si è conclusa con lo scrittore a vergare dediche sulle copie del suo libro.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza