Servizi
Contatti

Eventi



Un saggio e un romanzo

da Oriana Fallaci con Nicoletta Corsalini
a Grazia Greco con Rosalia

Mercoledì 20 febbraio 2019, alle ore 16:30, a Firenze presso l’Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio Firenze, in Via Folco Portinari 5, si è tenuta la 6a Tornata dell’89° anno accademico della Camerata dei Poeti nel corso della quale sono stati presentati il saggio Oriana Fallaci. Amore, vita e morte nelle sue opere (Edizioni Agemina, 2015²) di Nicoletta Corsalini e il romanzo Rosalia (Edizioni Rubettino, 2018) di Grazia Greco.

da sx. Francesco Rainero, Andrea Pericoli, Nicoletta Corsalini, Roberta Degl'Innocenti, Carmelo Consoli, Grazia Greco (Foto Paolo Pagli).

Il primo intervento sul saggio di Nicoletta Corsalini, Oriana Fallaci. Amore, vita e morte nelle sue opere, è stato quello del presidente della Camerata, Carmelo Consoli, che ne ha acutamente rilevato aspetti importanti e significativi. Riportiamo di seguito alcune sue considerazioni sullo stile dell’autrice: «La narrazione è decisamente brillante, agile, godibile, felicemente trasversale profonda nelle analisi ed avviene per personali considerazioni oggetto di profondi studi, ma anche attraverso il riporto di stralci di testimonianze terze di prestigio, brani tratti da opere della Fallaci, quindi un'alternanza di voci che arricchiscono la trama del volume.»

da sx: Andrea Pericoli, Nicoletta Corsalini, Roberta Degl'Innocenti, Carmelo Consoli, Grazia Greco
(Foto di Maurizio Martina).

Il secondo è stato della scrittrice e poetessa Roberta Degl’Innocenti, la quale non solo ha parlato della struttura del libro e specificato quali opere della grande giornalista e scrittrice fiorentina l’autrice ha analizzato, ma le ha anche rivolto alcune domande interessanti sul suo rapporto con la scrittura della Fallaci e sulla genesi del saggio.

Sempre Carmelo Consoli ha parlato approfonditamente del romanzo Rosalia di Grazia Greco, soffermandosi sulle peculiarità della storia raccontata ed evidenziando «l’ampio respiro temporale» della narrazione «condotta con disinvolta agilità e avvolta in quel respiro poetico di cui la scrittrice è dotata».

Francesco Rainero (Foto di Maurizio Martina).

Andrea Pericoli (Foto di Maurizio Martina).

Silvia Ranzi e Angiolo Pergolini (Foto di Maurizio Martina).

Nel corso dell’evento, brani tratti da entrambi i libri sono stati magistralmente letti dall’attore Andrea Pericoli.

Per lo spazio dedicato alla “Sonorità tra le arti” è intervenuta la curatrice Silvia Ranzi, critico d’arte e letterario, con un’interessante e accurata esposizione critica dei due quadri, Disagio permanente e Difficoltà climatiche, del pittore Angiolo Pergolini, associati ai due libri presentati.

Gli interventi musicali alla chitarra del giovane cantautore fiorentino Francesco Rainero, molto apprezzati dalle numerose persone presenti, hanno contribuito a rendere ancora più ricco, completo e piacevole, un evento organizzato con cura nel quale letteratura, musica e pittura si sono alternate con armonia e sinergia.

Quadri di Angiolo Pergolini (Foto Paolo Pagli).

Le riprese video e il servizio fotografico sono stati effettuati da overthesky.it (direttore Maurizio Martini).

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza