Servizi
Contatti

Eventi



In strada a Larino

Nei vicoli del centro storico di Larino Campobasso), illuminati da fiaccole e candele, la sera del 13 agosto 2010, dalle ore 21, si è svolta la quarta edizione di Artheria Pulsazioni d’Arte Festival dell’arte di strada, promossa dall’Associazione Cultural-musicale “Artheria”, con il contributo del Comune e della Proloco di Larino e in collaborazione con il Centro Culturale Afra e l’Associazione P.E.U. (Preferisco Essere Umano) di Campobasso.

Musica, canti e poesie, hanno animato la notte larinese, mentre artisti di strada si esibivano dando vita ad uno spettacolo suggestivo e coinvolgente, reso ancora più ricco dalle esposizioni di quadri, fotografie e sculture dislocate in vari punti delle strette viuzze.

Il recital di poesie si è svolto davanti al Centro Culturale Afra. Il Centro, inaugurato nel mese di maggio di quest’anno, è nato per volontà di Caterina e Luigina Franceschini per mantenere vivo il ricordo della sorella Antonella, scomparsa precocemente nell’ottobre del 2009. Antonella Franceschini era insegnante di lettere al Liceo Scientifico di Santa Croce di Magliano (Campobasso), amante dei libri e consapevole dei valori socio-culturali che la lettura può trasmettere, riusciva a far capire ai suoi studenti quanto incisiva potesse essere la cultura nella vita di ogni uomo. Alcune frasi dedicatele dai suoi allievi sottolineano chiaramente alcune caratteristiche del suo sentire: “…quello che riusciva a dare a tutti era il piacere per la cultura: l’arma più potente che una persona può avere” (Elena). Lo scopo del Centro – in cui sono raccolti i numerosi libri di Antonella che spaziano dalla saggistica, alla poesia, al teatro, ecc. – non è solo quello di avvicinare la gente alla lettura ma anche di interagire con il territorio affinché si avvii un processo di crescita culturale che superi i limiti e le barriere a volte presenti in piccoli centri come Larino. Il primo passo è stato quello di partecipare all’evento di arte e spettacolo dell’Associane Artheria.

La poetessa Nicoletta Corsalini.

La giovane poetessa di Larino Vittoria Corsalini.

Il recital di poesie svoltosi in un’atmosfera suggestiva tra ombre e luci, si è aperto con la lettura dei testi della giovane poetessa larinese Carolina Mastrogiuseppe tratti da Tracce di me, per chiudersi con i versi delicati e limpidi di un’altra giovanissima Vittoria Corsalini; hanno letto proprie opere anche i poeti: Antonio De Santis, con versi in dialetto dalla raccolta U – Dialet; Giovanni Coscia di Campobasso accompagnato dal giovane chitarrista Daniele, e dalla voce dall’artista Barbara Petti; Nicoletta Corsalini di origini molisane, ma residente a Prato, ha letto alcune poesie da Di fronte al destino. I passati incuriositi si soffermavano ad ascoltare con interesse le parole scandite dalla voce dei poeti. I responsabili, visto il successo dell’iniziativa, hanno già espresso il desiderio di riproporla l’anno prossimo.


articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza