Servizi
Contatti

Eventi



Fotografe

Mostra Fotografica: fatue Il viaggio di Annina
Padova:
Galleria Sottopasso della Stua
15 giugno – 14 luglio 2007

 

Una mostra davvero suggestiva, da assaporare passo passo, lasciando andare libera la mente dalla fretta e dalle urgenze. Il luogo dell’esposizione è il più adatto per questa sospensione. Pur essendo in pieno centro cittadino, il sottopasso della Stua è appunto “sotto”, nascosto: underground. Sopra: auto, moto, sfrecciano veloci, le persone vanno e vengono quasi tutte con lo stesso sguardo senza meraviglia.

Cinzia Busi Thompson, Luisa Carbonich, Paola Casanova, Annalisa Ceolin, Maria Teresa Crisigiovanni, Isabella Doro, Maria Letizia Gabriele, Luigina Gottardo, Marina Luzzoli, Daniela Rizzo, Ilaria Schiavinato e Gabriella Veronese sono le dodici fotografe che costituiscono l’Associazione culturale Fatue. Il gruppo fortemente coeso da una pratica “d’insieme”, dopo numerose altre mostre e pubblicazioni, presentano a Padova – con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali, dal Centro Nazionale di Fotografia e dal Comitato Pari Opportunità dell’Università di Padova – una quarantina di immagini tutte in bianco e nero, suggerite dal racconto di un viaggio ispirato alla raccolta di poesie “Il seme del piangere” di Giorgio Caproni .Un viaggio metaforico e interiore fatto di ricordi e immagini a ritroso di Annina, madre del poeta, colpita da una grave malattia.

 

Enrico Gusella, curatore della mostra e del catalogo, nella prefazione ci accompagna a questa visitazione, a questo “ percorso immaginario che raccoglie, però, tutta la poesia delle autrici che cercano così di dipingere un quadro affettivo ed evocativo di lirica intensità, con la stessa Annina che volge lo sguardo dal finestrino del treno, per un altro viaggio ancora, in una realtà fantastica e al tempo stesso reale”.

Un’esperienza fotografica – si sente – vissuta con intensità da queste artiste tanto da aver saputo disvelare e trasferire in un bianco e nero pastoso ma pure di levità, il perdersi e il ritrovarsi, pensieri in frammenti visivi, sensazioni rivissute in un’evocazione chiamata a comporre simbolicamente “l’insieme” in ogni fotogramma.

Immagini che danno spazio e voce al “viaggio” di ognuna/o, che sanno tenere il passo coi tempi dell’anima.


articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2014 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza