Servizi
Contatti

Eventi



Un incontro d'umanità a Ponte nelle Alpi

La casa in mezzo al prato

Venerdì 29 marzo 2019, all’Hotel Ristorante “da Benito”, si è svolto un significativo incontro letterario, promosso dalla cooperativa sociale CoSoMi (mani intrecciate) con la partnership dell’Auser di Feltre e con il patrocinio dei comuni di Ponte nelle Alpi e di Rocca Pietore.

Il libro: “La casa in mezzo al prato” (una raccolta di poesie pubblicata da Valentina Editrice) è stato presentato dall’autrice, Maria Luisa Daniele Toffanin. Il ricavato della vendita, sarà destinato a delle borse di studio per giovani studenti bellunesi. Dopo i saluti e i ringraziamenti istituzionali, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Ponte nelle Alpi, Lucia Da Rold, e dell’ex sindaco, nonché oggi parlamentare, Roger De Menech, egregiamente coordinati da Manuela Gaio, conduttrice di Radio Bellunesi nel Mondo, si sono alternati degli interventi.

Hanno preso la parola: l’editore, Stefano Valentini; la Presidente dell’Auser provinciale di Belluno, Verena Dall’Omo, anche lei dilettante scrittrice di poesie; Liliana Tomaselli e Franco Piacentini dell’Auser di Feltre; don Gigetto De Bortoli, Presidente CoSoMi. Con molto calore umano, sono state lette delle poesie da Lorenzo Pradel e anche da alcune signore presenti: brave lettrici di testi poetici. La serata si è caratterizzata in un contesto di analisi su quanto è accaduto a fine ottobre 2018 e in un clima di auspicio per un veloce ripristino delle Terre Alte Bellunesi, pesantemente colpite dall’alluvione Vaia. [tratto da Radio Più, emittente agordina]

da sx: Manuela Gaio, il giornalista Stefano Valentini e l'autrice Maria Luisa Daniele Toffanin.

Interventi e letture tutte animate da una grande umanità e da una volontà d’armonia e collaborazione intensa. Qui Stefano Valentini, dopo aver evidenziato la struttura del libro nelle sue quattro sezioni, snoda con la sua amabile verve e viva partecipazione la storia de La casa in mezzo al prato, ormai con quasi cinque lustri di vita, e sottolinea il valore del prato-casa come insieme creato da otto amici sognatori che hanno acquistato la terra del comune di Rocca Pietore e ne hanno fatto spazio di amicizia e di condivisione nel contesto montano. L’autrice interviene definendolo rassicurante, sempre pronto a dare risposte nelle diverse vicende. E qui ricorda i nomi di personaggi di Rocca Pietore diventati poi amici, presenze-certezze. Inoltre precisa che il passaggio del testimone avviene sia sul prato sia a Rocca secondo un ritmo naturale e ne dà prova con alcune letture. Anche la bella voce di Manuela, nitida e musicale, riporta alcuni momenti poetici particolari e, soprattutto nella fase finale, provoca l’autrice su un tema più volte evidenziato, cioè la chiusura di alcuni negozi come spazi di vita, argomento approfondito da lei insieme a Stefano Valentini e l’autrice, ed esaltato attraverso le liriche lette. Certamente grande spazio nei vari interventi occupano i Serrai e la loro dolorosa attuale realtà, riletta come memoria nella quarta sezione del libro.

L'intervento di Manuela Gaio.

Intervento del parlamentare Roger De Menech.

Intervento dell'assessore Lucia Da Rold.

Lorenzo Pradel durante la sua lettura.

Situazione montana poi alla fine sottolineata ancora con altre riflessioni dallo stesso Piacentini. Ma quello che colpisce in questa atmosfera, appunto, di collaborazione e partecipazione, è la lettura di Lorenzo Pradel, già ricordata, così intensa, intelligente da suscitare la commozione dei presenti. E pure piace il già citato intervento di alcune signore presenti che esprimono il desiderio di leggere delle poesie della silloge. Belle letture convinte e convincenti. E quindi la Toffanin conclude esprimendo il suo vivo ringraziamento per questa corale partecipazione che dimostra che il libro coinvolge tutti perché la vicenda umana appartiene a tutti. In particolare evidenzia che in questa gara di solidarietà anche l’editore ha partecipato con la gratuità del suo lavoro. Un ringraziamento anche a don Gigetto De Bortoli per la sua presenza e il saluto finale. Completa questo momento di grande umanità una cena che riavvicina le persone, tra le quali anche Marco Toffanin, l’editore Valentini, il presidente di CoSoMi, in una nuova intimità. Ancora grazie a Franco Piacentini per la sua attenzione al libro La casa in mezzo al prato e ai giovani studenti di Rocca Pietore, ai quali è già stato indirizzato il bando per la prima borsa di studio.

Intervento di Franco Piacentini dell'Auser di Feltre.

E da “L’amico del popolo” del 28 marzo traiamo queste parole di promozione dell’incontro:
“La Cooperativa CoSoMi, con la collaborazione del Circolo Al Castello Auser di Feltre, promuove un «incontro letterario poetico» per esprimere solidarietà anche culturale alle comunità delle terre alte bellunesi colpite dal disastroso maltempo di fine ottobre 2018. Nel libro: «La casa in mezzo al prato» (Valentina Editrice), che sarà presentato dall’autrice Maria Luisa Daniele Toffanin, sono pubblicate alcune poesie che descrivono l’ambiente, le persone, l’amicizia, l’umanità, lo spirito, la fede, la speranza, la vita e lo stare bene insieme delle comunità della montagna. In particolar modo il pensiero dell’autrice è rivolto alla val Pettorina, ai Serrai di Sottoguda e alla gente di Rocca Pietore, luogo al quale l’autrice è legata. […]”

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza