Servizi
Contatti

Eventi



Maria Luisa Daniele Toffanin

Excursus storico

   
 
2011 21 settembre — Pistoia, Biblioteca Forte Guerriana-Sala Gatteschi
Per i mercoledì culturali della Brigata del Leoncino  è presentato il libro E ci sono angeli di Maria Luisa Daniele Toffanin, relatore Pasquale Matrone . Interventi di Domenico Asmone e Tommasi Braccesi.

 
2011 01 marzo — Torreglia (Padova), Sala Tempo Giovani
presentazione della silloge poetica E ci sono angeli di Maria Luisa Daniele Toffanin, nell’ambito del ciclo di manifestazioni “…Plurale Femminile”. Conversazione dell’autrice con Stefano Valentini, che analizza con la sua abituale passione e professionalità il percorso dell’autrice e il suo nuovo canto all’infanzia e conversa con lei sui contenuti. Maria Luisa legge e commenta alcune liriche. Applausi da parte del numeroso pubblico: presenti alcune socie dell’Associazione Levi-Montalcini e diversi ex allievi dell’autrice. Nella discussione successiva Enrico Gomiero sottolinea il carattere universale del messaggio di queste poesie: il valore dell’infanzia come Bene da tutelare e difendere, come fonte di innocenza e stupore, come dono e miracolo quotidiano. E aggiunge di sentirsi in qualità di padre in assonanza perfetta con la sensibilità della poetessa. Si toccano altri temi di attualità: la situazione del bambini di genitori separati o adottati e……In un clima acceso dalle esperienze personali esposte da alcuni intervenuti, si conclude l’interessante incontro.

Maria Luisa Daniele Toffanin e il critico Stefano Valentini,


2010 23 ottobre — Valdagno (Vicenza) presso Sala Soster di Palazzo Festari..
Si è svolta la cerimonia di premiazione della XII edizione del Premio letterario Calastoria, dove l'autrice ha ricevuto la Segnalazione per la poesia Vivi e morti insieme. con la seguente motivazione: «Immagini evocate con tono sommesso, acuto e mesto. Sentire la caducità della vita nel succedersi delle generazioni, un quadro poetico familiare antico e sempre nuovo che oltre alla vicenda personale si fa storia di tutti, così come deve essere l'autentica 'missione poetica'.».

L'autrice a sinistra.


2010 2 ottobre — Galzignano Terme (Padova) nell'Auditorium comunale
Si è svolta la cerimonia di premiazione del Premio Mia euganea terra diretto ai ragazzi delle Scuole medie della provincia di Padova, promosso dall'Associazione Levi-Montalcini, Centro di orientamento di Abano Terme, di cui l'autrice è coordinatrice e membro della Giuria. La cronaca dell'evento...


2010 25 settembre — Vasto (Chieti), Liceo scientifico “R. Mattioli”,
Maria Luisa Daniele Toffanin
consegue il Premio speciale della Giuria alla XXV edizione del Premio letterario Histonium, per la poesia singola E bambini della lebbra. con la seguente motivazione: «La cruda descrizione dei bambini emarginati in un ghetto, a causa della lebbra, si apre  ad uno straordinario e innocente volo umano per un inaspettato incontro Rara pausa forse di gioia

L'autrice e sullo sfondo la poetessa Anna Ventura.


2010 27 giugno — Aulla (Massa),
Premio Val di Vara-Alessandra Marziale dove l'autrice ha ricevuto il terzo premio per il libro edito Dell'amicizia - My red hair con la seguente motivazione: «Libro avvincente e di piacevole lettura. Gli eventi del presente s'intrecciano con i ricordi della poetessa dando vita a versi vivaci ed originali. La 'fusione di suoni' rimane nel lettore come un messaggio poetico limpido e fortemente evocativo.»

L'autrice con Ignazio Gaudiosi e sullo sfondo la giurata Marina Pratici.


20 giugno — Villafranca Lunigiana (Massa) nella Piazza del Pozzo di Filetto.
Premio speciale della Critica al Concorso Via Francigena.


12 giugno —  Poppi (Arezzo).
Premio Casentino per la Poesia inedita Infanzia cuna con la seguente motivazione «La parola così intensamente amata e giocata nelle sue forme più inattese, è il punto di riferimento primario per il discorso poetico di Maria Luisa Daniele Toffanin e conduce verso particolari dimensioni della memoria che, facendo perdere alla memoria stessa il suo lato amaro, annulla nel codice poetico la dimensione del tempo.».


2010 11 giugno — Montegrotto Terme (Padova), Hotel Continental.
Maria Luisa Daniele Toffanin
, in collaborazione con l'Associazione “Dino Durante”, ha presentato assieme al critico Stefano Valentini l'incontro La poesia di Paola Lucarini.

da dx. Maria Luisa Daniele Toffanin, la poetessa Paola Lucarini e il critico Stefano Valentini.


2010 10 giugno — Luvigliano (Padova) nella Chiesa di San Martino,
Promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Torreglia, si svolge la “Serata di poesia e musica” con la presentazione delle sillogi poetiche Fragmenta di Maria Luisa Daniele Toffanin e Come una goccia di rugiada di Norberto Villa Abate di Praglia. Introduce don Renzo Pegoraro. Letture della poetessa Paola Lucarini. Intermezzi musicali: Paolo M. Censori monaco di Praglia (organo) e Nicoletta Zannoni (flauto). La cronaca dell'evento...

2010 Il 30 maggio 2010 è stata donata ai bambini la Festa della Biblioteca.
Presenti l'assessore alla cultura Cristina Conardi, la bibliotecaria Fiorella Lunardi e la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin che ha sottolineato ai genitori e ai bambini anche il valore della poesia come educazione al bello. E' stata la conclusione del progetto Scopriamo insieme la poesia bambina (breve corso di haiku bambini) sviluppato nel corso dell'anno scolastico 2009/10. La cronaca dell'evento...

2010

18 marzo — Firenze, nella Sala degli Specchi del Palazzo Vivarelli Colonna
Il Centro di studi “900 Poesia-Pianeta Poesia”, diretto dal prof. Franco Manescalchi, ha presentato il libro di poesia Fragmenta (Marsilio editore) di Maria Luisa Daniele Toffanin. Dopo l’amabile introduzione della prof. Mariagrazia Carraroli i relatori, prof. Annalisa Macchia e prof. Giuseppe Baldassarre, hanno approfondito l’analisi del testo con competenza e partecipazione. L’autrice ha letto le sue poesie soffermandosi sulle diverse occasioni della sua ispirazione e sul linguaggio espressione di tutto il suo vissuto. La cronaca dell'evento...


2010 4 marzo — Torreglia (Padova), nella Sala del Tempo giovane.
A cura dell'Assessorato comunale alla Cultura e della Biblioteca comunale, presentazione del libro Fragmenta di Maria Luisa Daniele Toffanin, conversazione dell'autrice con Stefano Valentini (direttore de “La nuova Tribuna Letteraria”).

Al tavolo: Stefano Valentini e Maria Luisa Daniele Toffanin.


2010 4 marzo 2010 — Padova, Istituto Don Bosco.
Due classi, una la III C del Liceo Linguistico e l'altra la III B del Liceo Scientifico Tecnologico, con le rispettive insegnanti di Lettere prof. Elisa Reani e prof. Sonia Salandin, si sono riunite per un approfondimento sulla silloge poetica Dell'amicizia - My red hair della poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin. La cronaca dell'evento...

22 gennaio — Siena, Contrada della Tortuca,
Premio di poesia “Alessandro Tanzi”
: segnalazione per la silloge inedita Da traghetto a traghetto con la seguente motivazione «Pur non immune da qualche eccesso di manierismo, approda a un risultato poetico che coinvolge per forza evocativa, visionarietà, urgenza di dire.».
 
Siena premio Tanzi. La giuria composta da Luigi Oliveto, Agostino d’Ercole, Roberto Barzanti, Marco Beck, e il presidente Antonio Prete. L’autrice Maria Luisa Daniele Toffanin.


2009 12 dicembre — Firenze, Palazzo Vecchio - Sala dei Cinquecento.
Premio internazionale di Poesia e Narrativa Acsi "Firenze Capitale d'Europa"
: secondo premio per la Poesia edita Fragmenta di Maria Luisa Daniele Toffanin. Motivazione stesa dal prof. Manrico Testi: «La profonda cultura dell'autrice, attraversata dalla luce della poesia, si fa patrimonio esistenziale ed etico di un'umanità femminile che sa trovare un rassicurante, armonico equilibrio nell'assaporamento dei doni del creato e nella libertà interiore di cavalcare le praterie del sogno e quelle del cuore mai domo, capaci di lenire l'assillo della propria fragile, dolente finitezza. Ne scaturisce un percorso poetico dal coerente andamento poematico, reso più liricamente vibrante dalla fresca originalità di un linguaggio armonioso, musicale, suadente.».

La poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin riceve il premio dalle mani di un giurato.


2009 10 novembre — Firenze, Palazzo Panciatichi.
L'Incontro Poeti a confronto: raccontiamoci è stato introdotto da Paola Lucarini, presidente dell'Associazione "Sguardo e segno": Le scrittrici invitate sono Isabella Horn Baldelli, Cristina Morandi, Laurana Berra, Maria Luisa Daniele Toffanin e hanno raccontato se stesse, in modi diversi, attraverso le loro opere edite e inedite. Maria Luisa Daniele Toffanin ha parlato de La stanza bassa (silloge inedita già premiata al "Giorgi", "Histonium", "Il Portone" etc.), de L'azzurro ed altro, Fragmenta. Ha evidenziato persone, luoghi della sua formazione ed ispirazione poetica, ha chiarito il senso della sua poesia come comunicazione, l'origine del suo linguaggio, del suo stesso vissuto nella casa dell'infanzia, nel mondo scolastico e professionale. Il racconto di sé attraverso i suoi versi ha coinvolto e sorpreso il pubblico tanto che sarà invitata nuovamente a Firenze.

da sx: Maria Luisa Daniele Toffanin, Laurana Berra, Cristina Morandi, Isabella Horn Baldelli e la presidente Paola Lucarini.

 
2009

 

10 ottobre — Torino, Mole Antonelliana,
Incontro con Rita Levi-Montalcini per festeggiare i 100 anni. L'autrice rappresenta l'Associazione Levi-Montalcini di Abano Terme.

Torino – Mole Antonelliana: Maria Luisa Daniele Toffanin con Rita Levi-Montalcini dietro in piedi la nipote Piera Levi-Montalcini.

 
2009

 

9 settembre — Vecchiano (Pisa).
Premio S. Maria in Castello
poesia edita III premio con Itar Ligure con la seguente motivazione «Lo spunto finemente descrittivo appare il primo movimento, il fondamentale nucleo dinamico di un progetto lirico che ci consegna delicati e vibranti “paesaggi d’anima”. L’adesione pronta e totale dell’autrice ai tanti aspetti, ai moltissimi particolari, ai mille volti di una terra che sente intimamente “sua” diventa sulla pagina “struggente melodia di note umane”, ricerca di profondi e autentici significati attraverso una rappresentazione di intense atmosfere affidata alla fluida, intrigante scorrevolezza dei versi. Questi ultimi sono contraddistinti da notevole armonia e ricorrente musicalità; rivelano originalità di immagini e una felice sintesi di cultura e di partecipazione sentimentale.»

Vecchiano – L’autrice Maria Luisa Daniele Toffanin a S. Maria in Castello per il premio.


2009  10 luglio —: Pomezia (Roma)
Concorso “Città di Pomezia” quarto premio silloge inedita “Di luna in luna un anno e più
 
2009 

27 giugno —: Arcidosso (Grosseto)
Concorso ”Aquilaia” secondo premio poesia edita con “Iter ligure” con la seguente motivazione: «Il titolo di questa mirabile raccolta di liriche racchiude e svela ad un tempo il segrete della maestria poetica della nostra autrice. Vi sono al centro del suo universo poetico dei luoghi, un paesaggio, dei colori, degli edifici, dei nomi - Monterosso tra tutti – tra i quali e non altrove trascorre il suo poetare. E questa concentrazione, questo ristringersi ad una focale limitatissima, è la via per il giungere in profondità. E’ il caso in cui il limite con costringe, ma è la condizione per la penetrazione del mistero delle cose e della vita. La Toffanin con un pudore e una saggezza che sono davvero d’altri tempi non si avventura in saccenti pontificali sui perché della storia e del cosmo ma il suo sguardo si posa sulle cose che conosce e le sono consuete da sempre e da qui inizia lo scavo. Si ingannerebbe chi ritenesse la sua lirica una didascalia del paesaggio ligure eppure se un poeta è attaccato al vero scrive di ciò che conosce: pochi luoghi, poche persone, pochi sentimenti. Ecco la via per cui questa poesia – vera come poche altre – giunge al cuore delle cose.»

Arcidosso – L’autrice Maria Luisa Daniele Toffanin al premio Aquilaia.

 
2008  28 aprile — Treviso, Palazzo del Nuovo Umanesimo.
In occasione degli incontri con gli autori Proscenio, il periodico trevigiano "El Sil" ha organizzato un incontro con la poetessa padovana Maria Luisa Daniele Toffanin. «E' la voce di donna che si apre in poesia espressa con parole ricercate, vivaci, fluenti, antiche e di altri linguaggi, dando forza al sentimento che vive nei versi di questo libro dal titolo Fragmenta. Il libro si divide in due parti: "Archetipi" (con i sottotitoli "negli occhi del cuore" - "Le stanze della vita" - "Nel vento del mito"), e "Attese". Nell' "introibo" annuncia i contenuti del libro dove parla di "archetipi" - "il balzo dell'attesa" e la "natura", "Negli occhi del cuore" le poesie rispecchiano momenti vissuti come un filo teso all'amore per la vita, per la natura gustando le forme, il colore, i profumi trasferitisi in versi pieni di sentimento. "Negli occhi del cuore" (morte della mamma). Sempre attenta alla ricerca delle parole, della costruzione del verso, per dare forza al contenuto e ci riesce in modo splendido nella poesia "Creativamente", in "Le stanze della vita" è un parlare squisitamente femminile, con tutta l' "ambrosia", la dolcezza che solo la mamma può dare alla sua creatura. "Materne parole". Da sottolineare l'uso delle pietre preziose per indicare il tempo che sta vivendo nella poesia "Materni scorci" "...nell'ora ametista". Usa una materia preziosa per concretizzare il tempo nell'astrazione delle ore che in questa poesia sono vilette. Nella seconda parte "Le attese" diventano momenti di festa, di dolore, della vita che ci muovono nei giorni che passano. "L'annuncio di un evento / Attesa di un nuovo umanesimo" poesia che analizza il mondo dei giovani smarriti dal frastuono dei miti di oggi e dall'aridità di questa società tecnologica. "Divina fotosintesi" dedicata a Giovanni Paolo II è la ricerca della parola d'amore che vinca la tecnoafasia della nostra società. Chiude il libro "L'infinita nostra attesa". Poesia che riassume lo spirito del poeta, sempre alla ricerca del senso della vita: "Miracolo, poeta, l'infinita nostra attesa". In quest'ultimo verso mette le virgole. Maria Luisa Daniele Toffanin vuole che il lettore sia d'accordo con il poeta e termina con il punto, come per dire: Ho finito il raccontare in versi tutte le mie emozioni.» (Bruna Brazzalotto, in: El Sil)

da sx: Carlo Zanutti alla chitarra, Federico Pinaffo mentre legge alcune poesie dalla raccolta Per colli e cieli insieme, mia euganea terra, l'autrice Maria Luisa Daniele Toffanin.

 
2009 7 marzo — Vicenza, Gallerie di Palazzo Montanari,
Incontro di poesia e musica Insieme nell'umano e nel divino con la presentazione delle due sillogi poetiche Per colli e cieli insieme mia euganea terra di Maria Luisa Daniele Toffanin e La mia barca è una conchiglia dell'Abate di Praglia Norberto Villa. Introduzione di Renzo Pegoraro, docente di Bioetica presso la Facoltà teologica del Triveneto, nella sua introduzione ha detto «La poesia della Daniele Toffanin evoca la presenza divina nella bellezza del creato.». Letture di Federico Pinaffo. Intermezzi musicali di Paolo M. Censori (pianoforte) e Nicoletta Zannoni (flauto). Curiosa la cronaca stesa da Ines Scarparolo in dialetto e l'articolo pubblicato su "La Domenica di Vicenza" a cura di Gianni Giolo.

da sx: Renzo Pegoraro, i poeti Maria Luisa Daniele Toffanin e Norberto Villa e l'attore Federico Pinaffo.


2009 26 febbraio — Galliera Veneta (Padova).
Maria Luisa Daniele Toffanin
presenta la sua raccolta poetica Fragmenta, invitata da Lella Logo, presidente dell'Università della Terza Età. Intervento molto interessanti per le domande poste sui contenuti della silloge e sullo stile. L'autrice ha coinvolto i presenti nella lettura di diversi testi.

d sx: la presidente Lella Logo e la poetessa Maria Luisa Danile Toffanin.


2009 10 febbraio — Abano Terme (Padova), Biblioteca civica:
Presentazione della raccolta poetica Le stanze del cielo di Paolo Ruffilli. Interventi di Maria Luisa Danile Toffanin e Stefano Valentini. L'incontro si «è presto trasformato in uno stimolante dialogo a tutto campo – assai apprezzato dal pubblico – sui temi della poesia, della scrittura e più in generale della vita, senza trascurare alcune pungenti escursione nell'attualità della cronaca. Un confronto a più voci che ha dimostrato efficacemente come arte ed esistenza, bellezza e quotidianità, emozione e ragione non siano realtà distinte e separate, ma anzi offrano numerosi spunti di reciproca influenza per un'intelligenza più ampia e completa della condizione umana, in qualunque contesto essa si esprima.» (Stefano Valentini in: La nuova Tribuna letteraria, nr. 94/2009.

da sx. l'attore Federico Pinaffo, il poeta e critico Paolo Ruffilli, la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin e il poeta e critico Stefano Valentini.


2009 22 gennaio — Marostica (Vicenza), Biblioteca civica.
Giovanni Giolo
presenta la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin per un colloquio sulle sue poesie e in particolare su Fragmenta, nell'ambito del Corso di Scrittura creativa dallo stesso diretto.

da sx: Maria Luisa Daniele Toffanin e il critico Giovanni Giolo.


2008 18 dicembre — Legnaro (Padova), Biblioteca civica.
Nell'ambito della rassegna Aspettando il Natale 2008 nel programma della serata sono stati inseriti alcuni testi poetici della poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin, (L'attesa del nostro Natale, Casa-Cuna, e due haiku) recitati da Monica Zuccon e Salvatore Esposito della Compagnia "Cafè Sconcerto".

2008 7 novembre — Padova, Snack Bar Galleria San Carlo.
Nell'ambito del ciclo d'incontri "Un caffè corretto... al libro" organizzato dal Consiglio di Quartiere 2 Nord, viene presentato il libro di Maria Luisa Daniele Toffanin Per colli e cieli insieme mia euganea terra.

2008 30 ottobre —Abano Terme (Padova), Biblioteca civica.
Presentazione di Iter ligure di Maria Luisa Daniele Toffanin. Relatore Giovanni Ponchio. Letture di Rosanna Perozzo.

da sx: Maria Luisa Daniele Toffanin, Giovanni Ponchio, Rosanna Perozzo.


2008

19 ottobre — Treviso:
Premio letterario San Paolo 2008
. Primo premio nella sezione "Poesia in lingua italiana" alla poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin con la poesia Al poeta (leggi...) che ha ricevuto il premio con la seguente motivazione: Per l'originalità e la forza della parola che riabilita la figura del poeta come portatore di spiritualità e speranza, sentimenti che l'autore fa scaturire dalla bellezza della natura.

La poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin mentre riceve il primo premio.


2008  28 settembre — Monterosso (La Spezia)
in Piazza Garibaldi (nella Sala Consiliare in caso di pioggia), Graziella Corsinovi dell'Università di Genova presenta Iter ligure, raccolta poetica di Maria Luisa Daniele Toffanin. Interviene Sirio Guerrieri.
 
2008

 

 

 

27 settembre — Riomaggiore (La Spezia)
Doppio appuntamento con Graziella Corsinovi (docente dell'Università di Genova) e il poeta e critico letterario Sirio Guerrieri per presentare la raccolta di poesie Iter ligure della poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.

da sx. la prof. Graziella Corsinovi, il critico Sirio Guerrieri e la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.


2008 4 settembre — Montegrotto Terme (Padova), Albergo Mioni.
L'Associazione Dino Durante presenta la raccolta poetica Fragmenta. Stefano Valentini (giornalista) conversa con l'autrice.
 

2008

5 giugno — Rovigo:
Conversazione su Fragmenta con Maria Grazia Previati (Presidente Dante Alighieri, Rovigo), Raffaella Salmaso (architetto). Letture a cura del fantasista Oscar Ferrari. Iniziativa promossa da Aurora Gardin (Presidente "Autori Polesani", Rovigo).

da sx: Raffaella Salmaso, Aurora Gardin, Maria Luisa Daniele Toffanin e il fantasista Oscar Ferrari.


2008 15 maggio — Cittadella (Padova): presso il Convento di San Francesco,
Nell'ambito della "Settimana del volontariato" il prof. Giovanni Tonnellotto, presidente dell'associazione "Una proposta diversa", ha promosso la presentazione la silloge poetica Fragmenta della poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin che è stata presentata dal prof. Gianni Giolo.

La poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin e il critico letterario Gianni Giolo.


2008 27 marzo — Treviso, Libreria Canova:
Paolo Ruffilli
e Stefano Valentini presentano la raccolta poetica Fragmenta di Maria Luisa Daniele Toffanin. Una pioggia insistente non impedisce la riuscita di un intenso pomeriggio di poesia, infatti un folto e raffinato pubblico partecipa alla presentazione di Fragmenta (Marsilio, 2006) di Maria Luisa Daniele Toffanin, confortato dalle parole autorevoli e convincenti di Paolo Ruffilli e Stefano Valentini e dalla lettura dei testi della stessa autrice con alcune sue note esplicative. Il giornalista Stefano Valentini dapprima ripercorre tutta la produzione poetica della Toffanin che a suo avviso si è rivelata sin dall’inizio autrice di spessore, anche con due opere-capolavori. Capace ora con questo nuovo libro di andare oltre. Fragmenta riassume infatti quanto fatto finora in un lavoro organico per struttura e stile, ma rilanciando la sfida dal punto di vista espressivo, letterario, esistenziale. Il pensiero si snoda attraverso queste “occasioni”(tratte dal quotidiano e dalla natura), frammenti di un mondo-identità frantumato e li ricompone in una dimensione rigenerante pur in una continua ricerca di risposte al mistero. Si sofferma così sui grandi archetipi della vita tra i quali ha un ruolo fondamentale la figura della donna nelle sue varie fasi ed età. Ed esalta il concetto della bellezza nell’arte, nella cultura in genere, nel mito, nella natura ed altro come nutrimento dello spirito e valore etico, nell’attesa di un “nuovo umanesimo”. Il tutto in una varietà di motivi unificati in versi la cui musicalità è intimamente lessicale, retta da una ricchezza espressiva molto accurata e nutrita a sua volta da una rete di assonanze e consonanze. Concetti questi ed altri ripresi ed approfonditi successivamente da Valentini in una sapiente recensione nella “Nuova Tribuna Letteraria” n° 91. Paolo Ruffilli poi, sottolineata ancora l’apparente frammentarietà di Fragmenta, ne evidenzia alcuni temi qui raccolti dal ricordo sinteticamente. L’opera tutta riporta alla vastità dell’attimo fuggente catturato e amplificato dalla poesia in uno spessore d’eternità. Espressione chiave ricorrente usata dall’autrice è fuoco-pensiero caratteristica della sua poesia e di questo libro: elemento propellente che dà spessore ai suoi versi soprattutto sulla natura. Il fuoco-pensiero è quello che potenzia la parola e la rende dinamica, è anche operazione dell’intelligenza propria della poesia ipercolta che lavora, ragiona anche su emozioni e sentimenti, quindi si articola in un’altra forma di conoscenza. Fragmenta inoltre è ricca di presenze al femminile: l’autrice donna rappresenta nella donna il senso della continuità, la vita tutta passa attraverso l’esperienza femminile della maternità. La poesia è sempre suggestiva perché suggerisce e quindi il testo diviene un’azione poetica, un muoversi dentro questo canale in cui la vita fluisce tagliando e così garantendo la continuità. Qui l’autrice infatti è figlia e madre insieme. L’incontro si conclude con queste ultime splendide intuizioni che andrebbero ulteriormente allargate e con una breve discussione che ne riconferma l’esito felice.

da sx: il critico Paolo Ruffilli, la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin e il critico Stefano Valentini.


2008 21 marzo — Rovigo, Monastero degli Olivetani
Premio "Città di Rovigo"
- Secondo premio con la poesia inedita A madama Luna – per una nascita – con la seguente motivazione: «L'evento della nascita si trasfigura nell'attesa della luna, la divinità capace di condurre l'ellittica danza del tempo, immagine di una natura possente, ma al tempo stesso amica. La rappresentazione si concentra in un'atmosfera intensa e solenne, richiamata significativamente dalla gravezza dell'ora
 
2008 19 aprile — Padova, in Via San Francesco..
In occasione dell'annuale Mostra Mercato del libro e della stampa antichi. Poesia e musica si sono mosse lungo via S. Francesco, si sono soffermate nelle varie bancarelle, in alcuni negozi. Federico Pinaffo ha letto con il solito entusiasmo e professionalità poesie in dialetto di vari autori e altre in italiano tratte da Per colli e cieli insieme mia euganea terra di Maria Luisa Daniele Toffanin. Era accompagnato dalla chitarra del musicista Carlo Zanetti. Molto interesse tra i passanti. Era presente l’autrice.
 
2008 11 marzo — Selvazzano Dentro (Padova), Auditorium San Michele:
Il critico Stefano Valentini presenta la raccolta poetica Fragmenta di Maria Luisa Daniele Toffanin. Leggi la pagina dedicata...

2007 23 novembre — Padova al Ginger Caffè Lumier in Via Zanchi 20.
Nell'ambito del ciclo d'incontri "Un caffè corretto al... libro", promosso dal Consiglio di Quartiere 2 Nord, Maria Luisa Daniele Toffanin presenta la sua raccolta di poesie Dell'amicizia - My red hair.

2007 17 novembre — Milano, Palazzo Serbelloni, Circolo della Stampa, Sala Bracco.
Raffinato il pomeriggio milanese in occasione della XIX edizione del Premio "Iniziative letterarie" 2007. Ha fatto gli onori di casa Ninny di Stefano Busà nota scrittrice, critico, poeta e creatrice del premio stesso. In una sala gremita di belle presenze la Presidente ha festeggiato la poesia e la cultura. Un'occasione unica per me di incontrare poeti premiati, provenienti da ogni parte d'Italia, e personaggi famosi impegnati in modi diversi nella società. Mi sono intrattenuta con Rosa Spera, e in particolare con Nicla Morletti: dopo il primo momento di gioia per esserci finalmente incontrate, abbiamo parlato di noi dei suoi romanzi, della mia poesia, con la promessa di scambiarci i libri e di risentirci. E anche con Silvana Giacobini ho dialogato a lungo: a lei, direttrice di "Diva e donna", ho presentato il mio libro Fragmenta il cui motivo ricorrente è proprio la figura femminile. In un' atmosfera di amicizia, resa più vibrante dall'esecuzione di brani di musica jazz, Ninny di Stefano Busà ha conferito vari premi alla carriera e alla cultura a personalità che si sono distinte nei loro ambiti: Giuseppe Benelli (docente università di Genova, critico e saggista); Franco Manescalchi (noto critico saggista e poeta ); Silvana Giacobini (direttrice di "Diva e donna", scrittrice); Alfonso Signorini (direttore di "Chi", opinionista); Nicla Morletti (giornalista e scrittrice); Liliana Ugolini (poetessa e scrittrice); Maria Grazia Maramotti; Giuseppe Guzzetti (presidente Fondazione Cariplo, economista); Andrea Mangiagalli (Ospedale S. Raffaele, specialista in microchirurgia ricostruttiva e oncologica); Benito Ferraro (pittore). Intenso anche il momento della poesia: la presidente stessa ha letto i testi dei vincitori per l'inedito, la silloge e l'edito, per onorare la loro presenza. Il mio Fragmenta (Marsilio, 2006), ha conseguito il terzo premio dopo Alfredo Lucifero e Rosa Spera. Interessanti i nomi dei componenti la Giuria: Ninny di Stefano Busà, Corrado Calabrò, Mario Giuliacci, Sirio Guerrieri, Lia Bronzi, Giovanna Colonna di Stigliano.

2007

29 settembre — Pisa, Stazione Leopolda:
Premio Il Portone. La raccolta poetica Fragmenta consegue il terzo premio per l'edito.

da sx: Il Presidente prof. Stefano Sodi mentre legge una poesia dalla raccolta e la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.


2007 22 settembre — Vasto (Chieti), Aula magna del Liceo scientifico "R. Mattioli":
La raccolta poetica Fragmenta della poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin riceve il primo premio assoluto alla XXII edizione del Premio nazionale Histonium.

La poetessa, narratrice, saggista e presidente della Giuria Anna Ventura consegna il premio alla poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.


2007 30 giugno — Arcola (La Spezia):
Premio nazionale di poesia Santa Margherita, primo premio per la raccolta “Fragmenta” con la seguente motivazione «Il mondo poetico racchiuso nella raccolta “Fragmenta” cerca nell'ideale perfezione del mito e del bello la chiave di una possibile interpretazione della complessità forse senza senso della storia, per riscattare, con energia morale che sempre si rinnova, il valore della propria identità di donna e di persona. Il canto che scaturisce è delicato, vario e ricco come la vita che rappresenta.»


2007 29 giugno — Salaiola (Grosseto):
Premio L'Aquilaia, terzo premio per l'edito con la raccolta Fragmenta.

La poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.


2007 2 giugno — Pontinia:
Premio letterario Gaetano Viggiani, segnalazione.

Maria Luisa Daniele Toffanin e Manfredo Di Biasio, uno dei componenti della giuria.


2007 15 maggio — Padova: Centro Universitario,
Vengono presentate le sillogi poetiche Per colli e cieli insieme mia euganea terra di Maria Luisa Daniele Toffanin e La mia barca è una conchiglia. Piccolo salterio del duemila di Norberto Villa (Abate di Praglia). Introduzione di d. Renzo Pegoraro. Letture di Federico Pinaffo. Intermezzi musicali di: Paolo M. Censori (pianoforte), Nicoletta Zannoni (flauto).

da sx: Federico Pinaffo, Maria Luisa Daniele Toffanin, don Renzo Pegoraro e Norberto Villa.


2007 21 aprile — Abano Terme (Padova): Istituto "L.B. Alberti".
Incontro con lo scrittore Ferdinando Camon, organizzato da Maria Luisa Daniele Toffanin nell'ambito delle iniziative culturali promosse dall'Associazione Levi-Montalcini.

da sx: il preside Luciano Arianna, lo scrittore Ferdinando Camon e Maria Luisa Daniele Toffanin.


2007 12 aprile — Abano Terme (Padova), Sala Seminari della Biblioteca Civica,
Giovanni Ponchio
presenta la raccolta poetica Fragmenta. Letture di Federico Pinaffo.

da sx: Federico Pinaffo, Maria Luisa Daniele Toffanin e Giovanni Ponchio.


2007 22 marzo — Padova: Sala Rossini del Caffè Pedrocchi,
Viene presentata la raccolta di poesie Fragmenta (Marsilio Editore). Introduzione: Luisa di San Bonifacio Scimemi, Giuliano Lenci. Presentazione: Mario Richter. Note critiche: Luciano Nanni. Letture: Federico Pinaffo.

da sx: Maria Luisa Daniele Toffanin, Mario Richter, Giuliano Lenci, Luisa San Bonifacio Scimemi e Luciano Nanni.


2007 5 marzo — Selvazzano Dentro (Padova): Auditorium San Michele,
Su iniziativa della "Associazione Donne Creative", Maurizia Rossella e Stefano Valentini presentano il libro Iter ligure di Maria Luisa Daniele Toffanin.

2007 14 gennaio — Vicenza: Palazzo Malfatti,
Il prof. Gianni Giolo presenta il libro di poesie Iter ligure nell'ambito delle iniziative promosse dall'Associazione "La Scaletta '62".

2006

4 dicembre — Padova: Libreria Gregoriana:
Mario Richter
presenta Iter Ligure (Ets 2006). Letture di Federico Pinaffo.

da sx: Maria Luisa Daniele Toffanin, prof. Mario Richter e in primo piano il lettore Federico Pinaffo.


2006

23 novembre — Rovigo: Palazzo Nagliati.
Il Presidente del Gruppo Autori Polesani, Aurora Gardin e la presidente della Dante Alighieri Maria Grazia Previati e l'Associazione culturale Crams, hanno presentato la silloge Dell'amicizia-My red hair. Conversazione di Luisa San Bonifacio Scimemi con l'autrice. Letture di Federico Pinaffo.

da sx. Aurora Gardin, l'autrice, Luisa San Bonifacio Scimemi, Maria Grazia Previati.


2006

27 ottobre — Pisa: presso la Casa editrice Ets,
Leandro Piantini
e Stefano Sodi presentano le sillogi: I sogni del mattino di Annalisa Macchia e Iter ligure di Maria Luisa Daniele Toffanin.


2006 20 aprile — Vicenza: Sala degli stucchi di Palazzo Trissino,
Promosso dal Comune di Vicenza nella persona del Sindaco Enrico Hüllweck, per il ciclo Incontro di attività poetica vengono presentate le poetesse Gabriella Bertizzolo, Annalea Regazzo e Maria Luisa Daniele Toffanin. Relatori: Mario Bagnara e Gianni Giolo. Interviene Cesare Ruffato.

2006 8 marzo — Padova: Libreria Gregoriana,
Maurizia Rossella
presenta l'ultima raccolta poetica Dell'amicizia-My red hair di Maria Luisa Daniele Toffanin.

2006 25 gennaio — Padova: Aula Nievo nel Cortile Antico del Palazzo del Bo (Università)
Per il ciclo "Lo specchio d’oro dei poeti" il prof. Giuseppe Iori e il dott. Don Renzo Pegoraro presentano Le poesie di Maria Luisa Ottogalli e di Maria Luisa Daniele Toffanin. Introduzione di Raffaella Bettiol.

da sx: Maria Luisa Daniele Toffanin, don Renzo Pegoraro, Raffaella Bettiol, Giuseppe Jori, Luisa di San Bonifacio Scimemi e Luisa Ottogalli.


2006 14 gennaio — Vicenza a Palazzo Malfatti in Contrà Porta Santa Lucia 63,
Il prof. Gianni Giolo presenta il libro di poesie Iter ligure di Maria Luisa Daniele Toffanin.

2005

19 novembre — Vicenza, Galleria La Scaletta.
Gianni Giolo
presenta la raccolta poetica Dell'amicizia - My red hair; letture di Federico Pinaffo; musiche di Domenico Bassi e Luca Cecchinato.

La poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.


2005 16 aprile — Piove di Sacco (Padova), Biblioteca "Diego Valeri":
Raffaella Bettiol
presenta la raccolta Per colli e cieli insieme, mia euganea terra.

da sx: il critico Raffaella Bettiol e la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin.


2005 10 marzo — Firenze, Libreria "Libri liberi"
Presentazione del libro Per cieli e colli insieme mia euganea terra, presentazione a cura di Paola Lucarini.

da sx: il lettore Federico Pinaffo e Maria Luisa Daniele Toffanin.


2005

8 marzo — Torreglia (Padova): Sala comunale.

da sx: il Federico Pinaffo, i Musici (Domenico Bassi e Luca Cecchinato) e Maria Luisa Daniele Toffanin.


2005 24 febbraio — Abano Terme (Padova) Biblioteca comunale.
Presentazione del libro Dell'Amicizia - May red hair, conversazione con Stefano Valentini e letture di Rosanna Perozzo.

2005 17 gennaio — Selvazzano Dentro (Padova) San Michele
Presentazione del libro Dell'Amicizia - May red hair con la giornalista Maurizia Rossella; letture di Federico Pinaffo; musiche di Domenico Bassi e Luca Cecchinato. Incontro organizzato dall'Associazione "Donne creative" di Bianca Beghin.

2004

dicembre — Vicenza, Galleria La Scaletta:
Giovanni Giolo
presenta la raccolta poetica Per colli e cieli insieme, mia euganea terra. Letture a cura di Federico Pinaffo e musiche originali a cura di Domenico Bassi e Luca Cecchinato.

da sx: il poeta e critico Cesare Ruffato, la poetessa Maria Luisa Daniele Toffanin e il critico Giovanni Giolo.


2004 Giovedì 11 novembre — Firenze, Libreria Libri Liberi.
Per L’ospite del mese promosso dall’associazione “Sguardo e sogno”, Paola Lucarini presenta la senese Maria Teresa Santalucia Scibona nel suo profilo poetico. L’autrice stessa introduce e legge con generosità molti testi tratti dal suo ultimo libro “L’amore imperfetto” e da precedenti sillogi, tutti testimonianza esistenziale ed artistica di una vita vissuta solo attraverso la scrittura, suo impegno, meditazione e ricerca in contenuti e forme. Più si svela l’anima di Maria Teresa dalla lettura dei versi, dal detto sul prima e dopo la malattia, più si avverte la sua grande umanità, la limpidezza e la tensione intima nell’accettare un difficile destino, nel purificarlo attraverso il poetare, ricomponendolo “nella vasta vicenda umana” in un percorso da compiere fino in fondo. I molti presenti, sono investiti dai suoi profondi messaggi, trasfusi nella parola sempre linguisticamente alta, sono catturati da un comune sentire amicale. Perché i versi di Maria Teresa anche da “Le temp suspendu et la vie assise”, scoperto il doloroso ristretto limite del proprio particolare, visitano le stanze dell’amicizia, i labirinti dell’amore, la tenda silenziosa della preghiera, si elevano in slarghi germinati dall’immaginazione, ma resi veri da un verbo autentico alimentato dal suo fuoco interiore. E piace ritrovare anche ora, nel sereno colloquio con noi, tutta la coerenza della sua scrittura come forza-vita, confermata in varie sue interviste: “La scrittura per me è un’altra vita - La poesia è essenza di forma e contenuto e le parole sono come pietre - La fede è un aspetto molto importante della mia esistenza”. La pioggia e il vento non disperdono l’emozione del momento.
 
2004 Mercoledì 10 novembre — Firenze
“Incontri letterari alle Giubbe Rosse”, su invito di Fiorenzo Smalzi, si presenta l’opera a più mani Aenigmata, enigmi legati al concetto del doppio o della coppia, ri-visitati su sollecitazione delle incisioni del tedesco Johann Rosenboom, nei cinque testi poetici di squisita originalità di Mariella Bettarini, Antonella Anedda, Loredana Magazzeni, Marina Giovannelli, Aldina De Stefano. “Aenigmata è il risultato di cinque riflessioni, cinque reazioni emotive, cinque impronte di stilistica qualità. E il lavoro sublime di uno stampatore.” L’incontro, introdotto da Aldina De Stefano, con la partecipazione di Cristina Burelli e Carmen Martinelli e lettura dei testi da parte delle autrici, si conclude con molti interventi appassionati a questo canto tra forme d’arte diverse ma convergenti. Il libro, di rara semplicità e bellezza nella sua ossatura fisica, opera del maestro udinese Federico Santini, era già stato proposto a ottobre nel laboratorio dell’artigiano, piccolo prezioso centro d’arte, luogo di confronti culturali nazionali ed internazionali.
 
2004 Martedì 9 novembre — Firenze, Palazzo Vecchio.
Omaggio a Mario Luzi
organizzato dall’associazione culturale “Segni e tempi” di cui il poeta è presidente. Oggi la pioggia e il vento non disperdono l’emozione del momento che, nella vastità solenne del Salone de’Cinquecento, tutta si concentra nella raffinata cornice del concerto per il poeta, ora senatore a vita, seguito da numerosissimi amici della sua poesia. Ma l’attesa di Luzi si colma solo verso la fine e veramente il suo arrivo da Roma, ormai insperato, riempie l’aria e sazia lo spirito. La sua presenza però già vibrava nella lettura dei versi da “Primizie del deserto” del 1952 per Marco Marchi “…Un itinerario calamitante e maturato verso l’accettazione della trascendenza nella immanenza, della natura che si invera nella storia. Ed è il deserto luogo deputato per tradizione biblica all’esercizio penitenziale e all’attesa, la condizione che prepara la rivalutazione del contatto e della condivisione con il mondo….La pronuncia oscilla tra la perplessità e la ferma espressione di una verità ritrovata per via di dubbi ed autoaccertamenti…”. Un evento culturale di prestigio, reso intenso dalle voci recitanti di Paola Lambardi, Ilaria.Cappelluti, Andrea Amos Niccolini, Massimo Tarducci, Massimo Verdastro, dal soprano Caterina Maria di Tindari, dagli “Archi di Firenze “ su progetto artistico e regia di Piero A Grazzini.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza