Servizi
Contatti

Eventi



Isola d’Elba in poesia

Da diversi anni l’Isola d’Elba rappresenta una delle mete estive della poetessa Roberta Degl’Innocenti e famiglia. Di seguito brevi cenni storici del luogo:

Veduta della spiaggia di Marina di Campo.

Marciana Marina.

“L'isola d'Elba, appartenente all'arcipelago toscano, fu frequentata già nel Paleolitico e venne colonizzata dagli Etruschi per la produzione di ferro. Venne chiamata Aithalìa dai Greci, «...per la quantità di fuliggine (aithàle)che vi si produce...»[1], e Ilva dai Romani. Dopo una fase di spopolamento nel Medioevo, dalla fine del Trecento fece parte del Principato di Piombino e quindi del Granducato di Toscana. Nel 1814 fu sede dell'esilio di Napoleone Bonaparte”. (wikipedia)

Nel corso delle vacanze a Marina di Campo molte sono state anche le escursioni che immergono in luoghi suggestivi.

Porto Azzurro.
Set dello sceneggiato “I delitti del Bar Lume”.

All’Isola d’Elba la poetessa ha dedicata una poesia, presente nel suo recente libro Poeticamente Viaggiando (Masso delle Fate, 2019)

Isola d'Elba
(Fiore del Tirreno)

Tra mare monte e meraviglie
interne: Isola d’Elba appare
come un sogno sognato,
di sabbia bianco oro dolce luce.
Davanti il mare con i suoi segreti:
sfumature d’azzurro all’orizzonte,
mentre le onde accarezzano furtive:
avanti e indietro come in una danza.
Marina di Campo s’affaccia sulla spiaggia,
con il paese nuovo e le morbide dune,
intorno un chiacchierio giocoso.
Silente il mare ci ascolta illanguidito,
padrone imperituro d’ogni onda:
dal mare al monte Capoliveri osserva,
arroccato in collina con stupore blando.

Chiudiamo con una curiosità: proprio all’Isola d’Elba sono stati ambientati episodi del film “I delitti del Bar Lume” e sulla spiaggia di Marciana Marina è visibile il set. Quindi non sono mancate le foto di rito.

Roberta Degl'Innocenti  con il marito.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza