Servizi
Contatti

Eventi


La poesia di Anna Maria Guidi “in transito” alla Camerata dei Poeti

Con un’affollatissima presenza di pubblico, cui le 100 poltroncine disponibili all’Auditorium della C.R.F. non sono state sufficienti, nel pomeriggio del 25 ottobre 2006 si è svolta, a cura della Camerata dei Poeti (il prestigioso cenacolo fiorentino che rinnova la sua tradizionale vocazione culturale proponendone la migliore attualità) un’altra presentazione di In transito di Anna Maria Guidi, dopo quella in anteprima al Gabinetto Scientifico-Letterario Vieusseux nel dicembre 2005 e quelle presso la Libreria Martelli e il Centro d’Arte Modigliani di Scandicci, rispettivamente nel marzo e nel giugno 2006.

 

da sx: Alberto Caramella, Anna Maria Guidi, Enrico Nistri

Dopo l’ouverture della serata da parte del Presidente Marcello Fabbri e la mirabile sintesi introduttiva della Vicepresidente Anna Balsamo, l’eccellenza critica dei due magnifici relatori Alberto Caramella ed Enrico Nistri, univocamente (attraverso le convergenti sapienze delle singole e singolari, verticali salienze) ha riconosciuto lo speculare movente di questo poemetto della Guidi in quel ‘sentire della mente’ intento (non attento) ad aspirare ed accogliere il dettato delle emotive percezioni contemplate nell’urna della memoria, dischiusa e profusa nella parola poetica. Incastonata fra i due interventi, la lettura di vari testi del libro è stata affidata alle voci della stessa autrice ed a quelle, sensibilmente professionali, di Andrea Pericoli e Giovanni Lepri, che ‘in toscano’ ha ‘detto’ i ritratti, poeticamente dipinti, di alcuni caratteristici personaggi, realmente vissuti nella campagna fiorentina nel primo dopoguerra (Fidelmo il contadino, Schicchero l’ubriacone, Sterpignèra il ‘mondino’ del giaggiolo, ecc.).

Dopo i brevi, commossi ringraziamenti dell’autrice, e gli interventi di alcuni poeti ed operatori culturali presenti (fra cui Alma Borgini, Lia Bronzi, Roberto Cellini, M. Lotti et al.) la serata si è animatamente avviata alla conclusione, fra il generale, festoso consenso del pubblico, concretamente stretto intorno all’autrice in un affettivo abbraccio: concreto abbraccio che ella ha ricambiato insieme al dono del libro, ad ognuno offerto con l’amicale dedica di parole dettate e dirette soltanto dal sorriso della gratitudine e dell’ emozione, felicemente confuse da così ampio ed intenso apprezzamento.

 

da sx: Marcello Fabbri, Alberto Caramella, Anna Maria Guidi, Enrico Nistri

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza