Servizi
Contatti

Eventi



I “Petali” di
Giovanna Ruā Cassola

Roberta Degl’Innocenti
Firenze, 18 maggio 2011

Mercoledė 18 maggio 2011, presso l’Auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze in Via Folco Portinari n. 5, si č svolto l’evento culturale del mese di maggio che prevedeva la presentazione del libro di poesie Petali di Giovanna Ruā Cassola.

Introduzione di Lia Bronzi, Presidente della Camerata dei Poeti. Interventi di Anna Balsamo e Vera Franci Riggio. Letture di Andrea Pericoli. Al violino Sara Gianfriddo.

Pietro Trapassi mentre legge le sue poesie al tavolo della presidenza.

Un breve cenno biografico su Giovanna Ruā Cassola:

Giovanna Ruā Cassola, nata a Siracusa, risiede da molti anni a Firenze, dove ha frequentato il liceo classico conseguendo la maturitā. E’ stata membro attivo dell’Universitā dell’Etā Libera di Firenze ed ha collaborato con diverse associazioni. La sua poesia č stata presentata in vari centri culturali ottenendo importanti premiazioni sia in Italia che all’estero. E’ presente in numerose antologie ed č detentrice di numerosi premi nei vari concorsi.

Questi i libri di poesie pubblicati: Esisto, Santo Natale, Il pozzo delle lune, Voci, L’Ascesa. Queste le plaquettes: Echi d’infanzia, Insieme nel cuore, Ode al vino, Giornale donne d’Europa. Molte le testimonianze espresse su di lei.

Lia Bronzi, Presidente della Camerata dei Poeti, e la poetessa Giovanna Ruā Cassola.

Come č d’uso, prima della presentazione del libro previsto nell’incontro, vengono chiamati a leggere uno o due poeti con un loro testo oppure di altri. Nella serata dedicata a Giovanna Ruā Cassola il poeta invitato era Pietro Trapassi con la sua poesia “Giorno di Zagara e di sole”. Dopo il Trapassi l'intervento musicale di Sara Gianfriddo, seguito dalle letture di Andrea Pericoli.

Lia Bronzi, autrice dell’introduzione al libro, ha poi iniziato ripercorrendo con le note biografiche il cammino di Giovanna Ruā Cassola ed esprimendo alcune considerazioni sullo scritto.

Le relazioni critiche, svolte in maniera precisa e puntuale, erano affidate ai critici Anna Balsamo e Vera Franci Riggio, che sono entrate nel merito del libro, della forma e del contenuto.

Le relatrici Vera Franci Riggio e Anna Balsamo che hanno analizzato le poesie dell'autrice.

Nel corso della serata si sono intervallate le letture dell’attore Andrea Pericoli, sempre molto bravo in tutte le sue espressioni, la magia del violino di Sara Gianfriddo e le parole dell’autrice che ha letto lei stessa alcuni brani ed ha poi ringraziato tutti per la serata.

L'attore Andrea Pericoli.

La violinista Sara Gianfriddo.

Al termine č stata data a parola al pubblico e si sono espressi il poeta Giancarlo Bianchi e la scrittrice Roberta Degl’Innocenti.

Una bella serata con il supporto delle parole e della musica.


articolo


ultimi articoli
Literary Š 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza