Servizi
Contatti

Eventi



Rappresentare la “Follia”

Resoconto presentazione Esercizi di volo

Ingresso del Circolo Cirkoloco.

Arredo del Cirkoloco.

Mercoledì 13 febbraio 2019 il gruppo di amici “Doppio Misto Letterario” ha presentato il libro “Esercizi di volo” di Roberto Mosi, Europa Edizioni, un romanzo breve con i colori del fantasy e del giallo, nella forma dello spettacolo. È andato in scena al Cirkoloco posto nella periferia sud di Firenze, legato ad un progetto che ha preso corpo dal 2016, all’interno dello spazio dell’Ex-fila, una vecchia fabbrica di matite. Si tratta di un bar sociale che pone particolare attenzione nei confronti di persone con vissuti legati alla salute mentale. Il bar infatti è gestito da personale che ha affrontato, o tutt’ora affronta, disagi psichici e tanti volontari dell’Associazione Bottega del Tempo.

L’Associazione promuove e incentiva il reinserimento di chi ha subito un parziale allontanamento dal tessuto sociale. Uno spazio dunque aperto, di liberazione della fantasia, delle energie sopite, di socialità e calore umano. “Cirkoloco è un luogo – si legge nella carta di presentazione – in cui la diversità, sociale, fisica, psicologica, sessuale, religiosa ed economica, è una grande risorsa e non c’è spazio per pregiudizi e stigmi”.

La Compagnia si ristora al bar.

Lo spettacolo del 13 febbraio 2019, dal titolo “W la Festa della Follia” ha ripreso in dieci scene, i passaggi essenziali del libro “Esercizi di volo”, che vede al centro, appunto, la Festa della Follia.

Il libro Esercizi di volo al bar.

Arredo del Cirkoloco.

Laura Cremaschi del Cirkoloco.

Roberto Mosi.

Sandro Pini.

La tigre salvata.

Cristina, la Follia.

La terapeuta e il paziente danzano felici.

Come celebrare la festa della follia? I protagonisti del romanzo ce la mettono tutta per organizzare una manifestazione all’altezza della fama delle feste che intorno a Ferragosto si tengono fra il castello e la stazione di Salorno, nella val d’Adige. I protagonisti sono un po’ insoliti, come i semafori della stazione, le carcasse delle macchine del vicino cimitero delle automobili e altri strani personaggi, anche famosi, che arrivano da lontano. Il convergere di tante energie, la ricerca di emergere nella realizzazione del progetto, suscita invidie, gelosie, spinge addirittura ad azioni criminali – un terribile delitto - ed ancora una volta – come accadde l’anno passato per la festa La notte delle leggende (si veda “Non oltrepassare la linea gialla”, Europa Edizioni 2014) – deve intervenire il commissario Renon.

Il personaggio Maria Elisa a terra uccisa dalla tigre.

Lo spettacolo della follia va comunque in scena, con effetti mirabolanti, ispirandosi ad autori famosi, del calibro di Erasmo da Rotterdam e Ludovico Ariosto. La ricerca però di effetti forti, il voler dare un’immagine troppo ravvicinata della follia, porta ad un vero e proprio disastro finale.

La tigre tremenda.

Il paziente vola con le ali.

Intorno a questa storia dall’impianto futurista, si avvolge una diversa tela narrativa che parte dal presupposto che scrivere della follia può avere un effetto terapeutico per un personaggio particolare, il paziente in cura dall’analista, perseguitato dall’ossessione di volare, di gettarsi nel vuoto e prendere a volare. Perché, suggerisce l’analista, di mettere da parte questa ossessione e lasciarsi andare alla scrittura, scavando nel mondo dei folli. Questo può essere vero purché, come nel nostro caso, non s’intromettano il dio Amore e le frecce scoccate dal suo arco. E guarda caso, è proprio l’analista, una splendida donna, al centro di un folle innamoramento.

Saluti finali e applausi.
Festa finale, il pubblico balla.

Non resta che dire chi sono stati i protagonisti della serata, dopo aver detto che Laura Remaschi all’inizio ha portato i saluti di Cirkoloco, Sandro Pini ha accompagnato le scene con la sua chitarra classica e il pittore Enrico Guerrini ha fissato ancora con la sua rapida pittura, le immagini più cariche di patos.

Personaggi e Interpreti

La Terapeuta AlessandraNicoletta Manetti

Il PazienteRoberto Mosi

Commissario RenonRaffaele Masiero

Maestro BussottiVincenzo Mario Sacco

Maria ElisaCristina Gatti

Giuseppina… Nicoletta Manetti

Voce narranteA M Volpini

NormaCristina Gatti

ErasmoVincenzo Maria Sacco

Calorosi applausi da parte del numeroso pubblico, sorpreso per le molti e incredibili vesti che può indossare la Follia. Arrivederci al prossimo appuntamento.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza