Servizi
Contatti

Eventi



L’incontro per
l’Antologia “Gigli di mare”:
una polifonia di voci poetiche

È stata presentata martedì 7 maggio 2019 al Circolo degli Artisti “Casa di Dante” di Firenze, nell’ambito delle iniziative di “Pianeta Poesia”, l’Antologia poetica curata da Fabio Strinati e Roberto Mosi: “Gigli di mare” della Casa editrice “Il Foglio” di Piombino, che porta il sottotitolo “La memoria di Aldo Zelli” e “Piombino in movimento”.

Giuseppe Baldassarre

Miriam Cividali e Franco Margari.

Dopo i saluti del presidente Franco Margari e del referente per l’associazione Pianeta Poesia, Giuseppe Baldassarre, vi sono stati gli interventi di Roberto Mosi, in qualità di curatore del libro, di Caterina Bigazzi, per parlare del contributo al libro dei poeti della Scuola di Scrittura di Semicerchio (quattordici autori), diretta dal prof. Francesco Stella, e di Annamaria Volpini che si è soffermata sull’impegno richiesto dal comporre insieme le molte voci presenti nell’Antologia, piena di colori e di profumi.

Roberto Mosi, Annamaria Volpini e Caterina Bigazzi.
Momento della presentazione dell'antologia.

Nel suo intervento Mosi ha sottolineato che al centro del libro vi è la figura di Aldo Zelli, maestro amato di Piombino, poeta e illustre scrittore per l’infanzia. “L’unico scrittore che la nostra terra di Bassa Maremma – afferma Gordiano Lupi nel suo contributo all’Antologia – abbia mai avuto”. Zelli trascorse la sua infanzia e la prima giovinezza, con la famiglia, in Libia, periodo importante nella sua opera letteraria. Dal 1948 si trasferisce a Piombino, dove ha educato intere generazione, insegnando nella scuola elementare e superiore. Fra i numerosi libri, ricordiamo: Putifarre e Serafino, Kaslan, La bertuccia malandrina, Larthi principessa etrusca, Diecimila anni fa.

Enrico Guerrini

Roberto Mosi e Annamaria Volpini.

Come celebrare “l’amato maestro di Piombino”? La casa editrice “Il Foglio”, diretta dallo scrittore Gordiano Lupi, ha pensato ad una Antologia in cui accanto a testi poetici particolarmente significativi di Zelli, compare una raccolta di centrotrenta poesie, opera di ventisei poeti: una corona di fiori dai diversi colori e profumi, fra i quali prevale la luce solare del giglio di mare. Gli autori provengono da Firenze e da varie parti del nostro Paese, da paesaggi diversi che si uniscono attraverso il collante della poesia.

L’Antologia rappresenta, in definitiva, uno spazio comune di incontro e di scambio come la città di Eufemia nelle Città invisibili di Italo Calvino, dove i mercanti provenienti dai più diversi mondi, si incontrano e la notte, davanti ai fuochi, si scambiano, condividono le loro storie, le loro avventure.

Anna Elvira Balestracci e Franco Margari.

Maria Vettori

I curatori, Fabio Strinati e Roberto Mosi, hanno immaginato – come è detto nell’Introduzione – una festa per Aldo Zelli in cui si incontrano questi poeti, nella celebre piazza Bovio di Piombino, aperta sul mare e sulle isole dell’Arcipelago, presso la Rosa dei Venti scolpita nel marmo, per cantare i temi e i motivi che vivono nei loro versi: il viaggio, l’avventura, l’amore, l’incanto del mare, le angosce per i mostri della nostra epoca, i passi alla ricerca della pace.

Piombino: vista del faro da piazza Bovio.

Piombino: La Rosa dei Venti di piazza Bovio.

Gli organizzatori dell’incontro alla “Casa di Dante”, con questo spirito, hanno costruito il programma delle letture di una serie di poesie presenti nell’Antologia: gli autori della Scuola di Scrittura di Semicerchio, di Firenze, hanno letto una delle loro poesie consonanti con i temi del viaggio, dell’amore o dell’incanto del mare e hanno prestato la loro voce per interpretare le poesie dei poeti delle altre città italiane. È emersa una polifonia di mondi e di voci, di alta qualità, che hanno reso la serata particolare, condivisa dal folto pubblico presente, attento e partecipe, con molti applausi.

Piombino: la vista di piazza Bovio.
articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza