Servizi
Contatti

Eventi



“A novembre piovono libri
nella città di Piombino”

Dopo il successo della Festa estiva che ha riunito nella Cittadella molti autori de Il Foglio Letterario, la Casa Editrice di Piombino è tornata nel mese di novembre “a far festa con la sua piccola letteratura che parte dalla provincia ma frequenta i quartieri alti delle kermesse librarie - come si legge nel testo dell’invito - Festeggia la resistenza di una vera editoria di progetto in un mondo di squali. Festeggia la longevità onesta e il lavoro di scouting svolto nell’indifferenza generale. Festeggia lo spirito avventuroso e underground contro la noia del lavoro in banca (o peggio … in un’assicurazione)”.

Libri in mostra.

Il Navicello Etrusco in mostra.

Champagne per gli auguri.

Per l’occasione gli autori sono stati invitati a leggere un loro contributo letterario. Lucilla Lazzarini ha presentatole antologie legate alla scuola di Scrittura Creativa Unitre:Unitre in giallo, Fiabe, Donne nei vortici del tempo

L'area dell'Altoforno.

Patrizio Avella.

Giulia Campinoti.

Melisanda Massei Autunnali.

Gordiano Lupi ha presentato il video Litania su Piombino montato da Stefano Simone, foto di Riccardo Marchionni e recitazione di Federico Guerri, oltre ad accennare alla produzione legata a Piombino, Val di Cornia e Isola d’Elba che da anni Il Foglio Letterario porta avanti (Leggende, Storia, Ricette, Romanzi, Racconti…).

L'editore Gordiano Lupi.

Le prime strofe di “Litania su Piombino” di Gordiano Lupi:

Piombino mia città ferriera
Ginestra. Acciaieria.

Piombino di vento e mare
mio guscio di calcare.

Piombino città tormento.
Maestrale che sei il mio vento.
Piombino confusa,
di scogliere, arenili, diffusa.


Piombino azzurra e nera.
come le maglie, come la sera.
Piombino dove vivo,
mio luogo, con te sopravvivo.

Piombino mio romanzo incompiuto
Fanciullezza. Saluto.
Piombino mai tradita
certezza di questa vita.

Litania su Piombino (da YouTube - Gordiano Lupi)

Hanno partecipato all’incontro: Roberto Mosi (Navicello Etrusco, Elisa Baciocchi, I gigli di mare, per Zelli), Andrea Fanetti (La piazza in mezzo al mare, Dalla neve al fango), Alessandro Fulcheris (Bar Nazionale), Giulia Campinoti (René Dubois), Stefano Giannotti (Piombino memoria di ferro, E’ un giorno a Piombino), Melisanda Massei Autunnali (Decameron felino e tutta la sua produzione con protagonisti gatti antropomorfi), Emilio Guardavilla (Piombino in giallo, Piombinoir, Raccontare Piombino), Umberto Bartoli (Raccontare Campiglia 1, 2, 3), Patrizio Avella (Piombino con gusto, Piazza Fontana, La grande abbuffata, Pastae cinema… in attesa de La cucina degli Appiani), ed altri.

Roberto Mosi ha presentato, dopo “Gigli di mare” ed “Elisa Baciocchi e il fratello Napoleone”, poesie dal “Navicello Etrusco”:

Navicello Etrusco. Per il mare di Piombino (da YouTube - Roberto Mosi)
Città libro

Lascia il porto la nave
sfiora il promontorio. Piombino
dal mare è un libro aperto,
dai contrafforti della Fortezza
all’altura della Cittadella
e alla casa di Elisa Baciocchi.

La piazza, al centro, oggi
è in festa, vestita
delle tende bianche


arruffate dal maestrale.
Sui banchi uno stormo di libri
con le ali di ogni colore.

Si levano in volo
leggeri come pensieri
la musica delle storie
il suono della poesia
il fragore delle utopie.
Tracciano nel cielo
le speranze della città libro.


Solstizio d’estate

Io. Principe dell’estate,
entro dalla porta del Rivellino
alla festa del solstizio.
In mano la carta
del percorso gastronomico,
sul petto il calice in affitto
per l’assaggio dei vini.

Mi accoglie la folla
nella calca del corso,
si fa strada la banda
dixieland: ogni piede
si muove, le braccia
in alto, fra le mani piatti
dai sapori del mare.
Nella piazza i fuochi
incendiano la folla.

Dalla loggia

Dalla loggia sul giardino
assaporo lo stupore
della notte che avvolge
la casa. La linea delle colline
disegna i confini
dell’Acropoli di Populonia.
La campagna sonora di grilli
si immerge nella Necropoli
tra le tombe abitate
dalle ombre degli Etruschi.
Lontano si è spenta


la fiamma dell’alto forno.
Nella casa volano via
le favole, le domande
i perché. Le labbra
assaporano il sapore
dei sogni. Si raccoglie
sul fianco un gomitolo
piccino, una soffice piuma.
Poi il silenzio, il respiro
leggero di Anna.
Anna si è intrufolata
nella nostra vita.

L’incontro d’Autunno per i 20 anni delle Edizioni Il Foglio Letterario è terminato con un festoso brindisi, i bicchieri colmi di champagne, e con un coro di auguri per una lunga vita alla Casa Editrice, preziosa per la città di Piombino e per la cultura.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza