Servizi
Contatti

Eventi



L’opera “Rondinare”
alla Mostra della Casa di Dante

Al Circolo degli Artisti “Casa di Dante” sabato 12 dicembre 2020, si è inaugurata la mostra “Esistiamo!”, la tradizionale collettiva di Natale del Circolo. La cosa straordinaria è stata che l’esibizione si è svolta in maniera virtuale, visitabile online con il collegamento: https://artspaces.kunstmatrix.com/en/exhibition/3689386/esistiamo

Manifesto della mostra collettiva alla Casa di Dante.

Una forma nuova dunque rispetto al passato che in un primo momento ci ha sorpreso ma con la quale in questi tempi di pandemia, dobbiamo fare sempre più i conti. Lo stesso giorno, il 12 dicembre, vi è stata anche una sorta di cerimonia di inaugurazione online: l’inaugurazione è stata seguita dal pubblico in streaming su Facebook. È stata introdotta dal Presidente Franco Margari e vi sono stati due interventi del critico Silvia Ranzi e dell’artista Giuseppe Cavallo.

Credo si possa dire che l’esposizione è di buon livello, i 47 Artisti si sono messi in gioco con la loro tecnica, la loro cultura, la loro fantasia ed invenzione, la loro vita. Ne è venuto fuori un ritratto attuale della realtà, osservata da un numero infinito di punti di vista, con poesia, tecniche sapienti, passione.

Opera di Angiolo Pergolini.

Paolo Lentieri, La chiromante.

Opera di Paraskevi Zerva, Cinque elementi.

Ho partecipato alla mostra con un pannello dal titolo Rondinare, dedicato alle rondini, ai loro incontri, al frullare delle ali, intorno alla mia casa al mare, alla fine dell’estate, prima del grande volo verso i paesi caldi. Ho voluto rendere l’atmosfera di questi incontri con il nuovo termine “rondinare”, che credo dia l’idea del movimento frenetico, continuo, delle rondini.

Roberto Mosi, Rondinare.

Roberto Mosi durante una recente presentazione.

Particolari.

Il pannello si compone di tre fotografie, circolari, appunto, la sosta sotto la tettoia della casa, sul filo dei panni, il volo, la nuova sosta sui rami più alti dell’albero davanti alla casa: la poesia, quarto passaggio nel pannello, cerca con il suono dei versi, le allitterazioni, le pause e le riprese, di seguire questo incessante, esaltante movimento e invita lo sguardo a posarsi ancora sul filo dei panni, sul volo, sui rami.

Particolari

Le fotografie sono state riprese, in più giorni, con il teleobiettivo, da un angolo del giardino della casa, mentre stavo immobile, divertito per lo spettacolo, alla ricerca dei suoni e delle parole per la mia poesia, che fossero in grado di rendere le sensazioni, le emozioni provate:

Rondinare

Stridio di versi
nella loggia

stridio di versi
sul filo dei panni

dal giardino il profumo
d'erba bagnata
del mare, lontano

affrottarsi di frullio
d'ali blu scuro

stridio alto, altissimo
slanci, in volo nel cielo

 

frecce acuminate
lunghe ali puntate
sfiorano il rosso dei tetti

si posano leggere
sui rami più alti

Silenzio nella loggia
sul filo dei panni

silenzio nella loggia
sul filo dei panni

volano nel vento
verso i mari del Sud

Testo della poesia “Rondinare” in azzurro.
Pannello con l'opera “Rondinare”.

L’opera Rondinare è corredata da una sequenza di immagini e di suoni riportate sul video pubblicato da YouTube: indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=NAjREb6r1qo.

Rondinare (da YouTube.com, 26 settembre 2020)
articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza