Servizi
Contatti

Eventi



Presentazione del numero di “Testimonianze”

dedicato a Lorenzo Milani

 alla Biblioteca delle Oblate, Firenze

Locandina dell'evento.

“Grazie, Lorenzo Milani” - “Testimonianze” per i 100 anni della nascita

I relatori con la proiezione di immagini di Barbiana.

E’ stato presentato lunedì 5 giugno 2023 alla Biblioteca delle Oblate, con il patrocinio del Comune di Firenze, il numero 548-549 della rivista “Testimonianze”, fondata da Ernesto Balducci, “La lezione di don Milani fra memoria e futuro”, in occasione del centenario della nascita.

Il pubblico nella Sala della Biblioteca delle Oblate.

Sono intervenuti Rosy Bindi, presidente del Comitato nazionale per il centenario, Enrico Panini, già segretario generale della CGIL Scuola, Severino Saccardi, direttore della rivista. Il numero è realizzato in collaborazione con il Comitato nazionale (insediatosi a dicembre con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica) promosso da Fondazione don Milani, Istituzione don Milani di Vicchio e Associazione Gruppo di volontariato don Milani di Calenzano, dedicato alla memoria della figura e dell’opera di don Lorenzo Milani, del quale ricorre quest’anno il centenario della nascita (Firenze, 27 maggio 1923).

La registrazione completa dell’incontro del 5 giugno è riportata su YouTube all’indirizzo: https://www.youtube.com/live/WtGULuMcehU?feature=share

I relatori Severino Saccardi, Enrico Panini e Rosy Bindi. Coordinatore dell'evento Pietro Meucci.

Severino Saccardi nell’articolo di apertura “Fare scuola con L’apologia di Socrate e con il planisfero”, afferma: “La “parabola” (di perenne attualità) di Pierino e Gianni; la Lettera a Pipetta (che combina, ma anche distingue, vicinanza al povero e libertà di coscienza); l’esempio di una piccola-grande scuola in cui si parla di Socrate e si coltivano idee aperte alla comunanza delle culture. Sono mille le suggestioni che ci arrivano, ancora, dalla singolare e straordinaria esperienza del prete-maestro Lorenzo Milani. Una lezione di cui è doveroso fare memoria e che è giusto ripensare non per ricavarne un prontuario di precise indicazioni politiche o sociali, ma per rammentarsi (seguendo il suo insegnamento di fondo) di dare spazio al primato della coscienza e di fare un buon uso della ragione critica nel “nostro mondo della complessità”.

Omaggio di Roberto  Mosi alla tomba di Lorenzo Milani a Barbiana.

Roberto Mosi, ha partecipato all’incontro presso la Biblioteca delle Oblate, incontro di grande interesse, seguito da un numeroso pubblico. Ho partecipato alla composizione del numero della rivista con l’articolo “L’avventura della scrittura collettiva” che viene illustrato con le seguenti parole: “Don Lorenzo Milani, Mario Lodi, Adele Corradi sono alcuni degli educatori che si sono cimentati con la scrittura collettiva (che a Barbiana dà corpo e vita a Lettera a una professoressa). Un metodo che ha suscitato da subito grande interesse fra gli insegnanti e che ancora viene praticato, avvalendosi anche dell’uso del WEB. Una strada certamente non facile, quella della scrittura collettiva, che serve per approfondire, cercare argomenti nuovi, discutere, acquistare capacità di analisi critica, ma che necessita di un grande esercizio e rispetto alla quale l’esperienza di Barbiana può costituire un esempio, non certo un modello da riprendere meccanicamente”.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza