Servizi
Contatti

Eventi



Alexian Santino Spinelli,
un artista Rom

Si è tenuto giovedì 14 gennaio 2016 a Pescara, presso la Sala Convegni della Fondazione Pescarabruzzo, l’evento Alexian Santino Spinelli, un artista Rom, a cura dell'Associazione Culturale Them Romano Onlus, del Movimento Artistico Europeo Internazionale e di Calamari Union Production, con il patrocinio della Fondazione Pescarabruzzo.

Sono intervenuti Nicola Mattoscio, presidente della Fondazione Pescarabruzzo, e la vice-presidente Nicoletta Di Gregorio.

Momenti dell'evento.

Per l'occasione è stato proiettato il film Alexian Santino Spinelli, un artista Rom di Paolo Bonfanti. L’opera, definita “un meraviglioso viaggio lungo il percorso umano e professionale di un artista straordinario”, si avvale di pregevoli interventi, tra cui quelli di Moni Ovadia, Silvio Orlando, Lino Patruno, Alberto D'Alessandro, Paolo Dossena, Furio Colombo, Roberto De Caro, Djana Pavlovic. Nel contesto è stato anche presentato Gili' Tro Gi - Echi dell'anima, l’ultimo libro di poesie di Alexian Santino Spinelli.

Santino Spinelli, plurilaureato docente universitario, compositore, poeta, saggista, musicista (con il suo Alexian Group tiene numerosi concerti in Italia e all’estero), è autore di numerose opere letterarie sul mondo Rom. Ha ricevuto molteplici riconoscimenti tra cui la nomina nel 2004 ad ambasciatore dell’arte e della cultura romanì nel mondo da parte della International Romanì Union. Ha eseguito sue composizioni per orchestra sinfonica al Palazzo del Consiglio d’Europa a Strasburgo e il Murdevèle (Padre Nostro) per Papa Benedetto XVI e per Papa Francesco in mondovisione. La sua poesia Auschwitz è incisa a Berlino sul monumento dedicato alla memoria dello sterminio dei Sinti e Rom durante il nazismo, inaugurato alla presenza del Capo di Stato tedesco e di Angela Merkel.

All’iniziativa Alexian Santino Spinelli, un artista Rom sono intervenute la scrittrice e giornalista Daniela Quieti, che ha letto dalla citata pubblicazione la versione in lingua italiana della poesia Libertà, declamata in lingua romanì dall’autore, e le attrici e autrici Vittorina Castellano e Franca Minnucci.

Momenti dell'evento.

Contemporaneamente sono stati eseguiti suggestivi brani musicali dal Duo Rebis e sono state in esposizione opere pittoriche degli artisti Mirta Maranca e Lucio Sandro Giardinelli.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza