Servizi
Contatti

Eventi



Premio Letterario Camaiore
2016

Con grande successo si è svolta la cerimonia finale del XXVIII Premio Letterario Camaiore, il prestigioso evento internazionale che ogni anno celebra le voci più significative della poesia.

Presso l’Una Hotel di Lido di Camaiore, sabato 17 settembre 2016, i suggestivi versi del canto La Ginestra di Giacomo Leopardi hanno introdotto il numeroso pubblico in sala, tra cui noti rappresentanti istituzionali e del panorama culturale ed editoriale, alle testimonianze preziose di una poesia che sa farsi interprete della ricerca esistenziale ed espressiva nei suoi differenti tracciati contemporanei.

Come ha affermato il Sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto nel suo discorso di benvenuto, in questo mondo travolto dalla frenesia del vivere si dovrebbe dedicare maggior tempo alla poesia, che sa donare quel momento di lentezza utile in tutti i campi dell’esistenza.

Il poeta Francesco Belluomini, Fondatore e Presidente del Premio Letterario Camaiore, alla guida della Giuria tecnica formata da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini e Mario Santagostini, ha ringraziato l’Amministrazione e tutti coloro che hanno reso possibile l’eccezionale risultato della manifestazione.

Momenti dell'evento

Tra le opere finaliste indicate dalla Giuria tecnica, la Giuria popolare costituita da cinquanta cittadini, espressione dell’identità culturale del territorio, con votazione in tempo reale ha decretato, sul filo di lana, la raccolta poetica Luce nera (Saya) di Nicola Vacca vincitrice su Scenari della mente di Dante Marianacci (Di Felice), La vita irreale di Silvio Raffo (Robin & Sons). Anatomie in fuga di Cristina Annino (Donzelli), La piuma del Simorgh di Roberto Mussapi (Mondadori).

Nel corso della cerimonia sono stati conferiti premi ad alcuni tra i più autorevoli poeti del panorama letterario mondiale: Premio Internazionale per Voci (Samuele) a Claribel Alegría, poeta nicaraguense tra le maggiori esponenti della letteratura centro e sudamericana, rappresentata dai figli Erik e Karen, e dalle traduttrici Zingonia Zingone e Marina Benedetto; GalaDobrynina, quale curatrice dell’opera, ha ritirato la Menzione Speciale 2016 Poesia Russa per Dialoghi con Iosif Brodskij di Solomon Volkov (Lietocolle); il Premio Speciale alla Carriera 2016 è andato al poeta, scrittore e giornalista Franco Marcoaldi; Carmelo Pistillo e la vedova di Antonio Porta hanno ritirato la Menzione Speciale Poesia Italiana per Perché tu mi dici: Poeta? (La Vita Felice); la poetessa Nicoletta Di Gregorio ha ricevuto l’importante Menzione Speciale 2016 per la silloge A immagine persa (Pegasus Edition); il giovane Davide Maria Quarracino con Frangiflutti (Lietocolle) ha vinto il Camaiore proposta Vittorio Grotti”.

Dalla lettura delle profonde motivazioni da parte dei giurati è emersa con forza l’intensità della parola poetica che, nella ricchezza delle sue vibrazioni, esprime una molteplicità di significati, travagli e attese epocali e introspettive, nel segno di rinnovati sentimenti umani e sociali.

La serata è stata condotta dal giornalista Alberto Severi e impreziosita dalle letture dell’attrice Alessia Innocenti, interprete delle poesie premiate.

Un momento particolarmente emozionante ha coronato l’esito della cerimonia quando, allo scoccare della mezzanotte, il Presidente Francesco Belluomini e la moglie Rosanna Lupi, infaticabile Segretaria del Premio Camaiore, hanno festeggiato con un brindisi finale insieme a tutti i presenti il loro cinquantesimo anniversario di matrimonio, importante approdo e al contempo inizio di nuovi voti nuziali.

La scrittrice e giornalista Daniela Quieti ha partecipato all’evento come direttore editoriale della Pegasus Edition, per i cui tipi è stata pubblicata la silloge premiata A immagine persa di Nicoletta Di Gregorio.

Premio Letterario Camaiore 2016.
articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza