Servizi
Contatti

Eventi



35° Premio Letterario Internazionale Città di Penne - Mosca

Il Premio Letterario Internazionale Città di Penne - Mosca ha visto nel corso degli anni un crescente consenso con la partecipazione di autori di fama mondiale.

Una legge regionale ha riconosciuto al concorso l’alto valore culturale e sociale.

Fondato su un’intuizione del compianto prof. Igino Creati che ne è stato l’ideatore e il Segretario Generale fino alla sua scomparsa, il Premio ha saputo coniugare territorio e cultura partendo soprattutto dai giovani.

Creati realizzò prestigiosi convegni internazionali su alcuni Premi Nobel per la letteratura e portò a Penne personalità come Josè Saramago, Aleksandr Solgenitzin, Imre Kertész, Gunter Grass, Tony Morrison, David Grossman, e grandi scrittori italiani quali Mario Luzi, Alberto Bevilacqua, Umberto Eco, promuovendo la lettura e l’analisi dei libri di autori contemporanei.

La Giuria

I vincitori sono decisi da un’ampia giuria popolare costituita in gran parte da studenti dell'area pennese e dell'Aquila, oltre che delle importanti Università straniere di New York, Rio de Janeiro, Montreal, Birmingham, Londra, Bratislava, Nitra, Craiova e Mosca, città quest'ultima con la quale il Premio è gemellato e dove, a metà novembre 2013, si è tenuto il relativo evento.

La cerimonia conclusiva per la proclamazione del vincitore, per la prima volta senza il prof. Creati, si è svolta il 30 novembre 2013 a Penne presso la Sala Consiliare del Comune gremita di pubblico, alla presenza di rappresentanti delle istituzioni, della delegazione russa e di ospiti d'eccezione fra cui Michele Mirabella, da quest'anno nominato presidente della Giuria Tecnica dello storico concorso, e l'attore Ugo Pagliai, che ha letto brani tratti dalle opere finaliste.

Momenti della cerimonia di premiazione.

Il prof. Antonio Sorella direttore scientifico del Premio, coadiuvato dalla responsabile amministrativa Giulia Buccella, ha condotto la manifestazione le cui novità, come l'utilizzo dell'e-book oltre al cartaceo, erano state anticipate il 18 ottobre 2013, sempre presso la Sala Consiliare del Comune, in occasione della presentazione del libro di Mirabella Cantami, o mouse: un’opera sul mondo di oggi spiegato dagli antichi e sul rapporto tra la cultura classica e i mezzi di comunicazione di massa contemporanei.

Scorcio della Sala Consiliare di Penne..

Nella circostanza il noto scrittore, regista e conduttore televisivo aveva comunicato alla stampa la terna finalista vincitrice della 35ª edizione 2013 del Premio di Narrativa Città di Penne.

Ha vinto Rosella Postorino con il romanzo Il corpo docile, seguita da Franco Arminio con Geografia commossa dell'Italia interna e da Daria Bignardi con L'acustica perfetta.

Presentazione del libro di Michele Mirabella.

da sx; Daniela Quieti, Michele Mirabella e Nicoletta Di Gregorio.

La scrittrice e giornalista Daniela Quieti, componente la Giuria Tecnica, è intervenuta a entrambe le manifestazioni.

I finalisti del Premio Penne-Mosca

Rosella Pastorino vincitrice del Premio Penne

Da Penne a Mosca un premio senza confini.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza