Servizi
Contatti

Eventi



Concorso Nazionale Letterario Voci 2011
Mestre

Nel bel teatro Kolbe di Mestre (Venezia) si è tenuta, il 28 maggio 2011, la cerimonia di premiazione della 6a edizione del Concorso Nazionale Letterario Voci 2011, organizzato dal Circolo I.P.LA.C. (Insieme Per LA Cultura), presieduto dallo scrittore e poeta Maurizio Meggiorini, e gemellato con l'Associazione Pegasus Cattolica, presieduta dallo scrittore e saggista Roberto Sarra, e Pelasgo 968, presieduta dal dott. Danilo Gabrielli.

Il Circolo I.P.LA.C. si è sempre distinto, fin dalla sua costituzione, per l'impegno e la serietà profusi nel valorizzare e promuovere i valori più autentici della cultura, in sinergia con i sodalizi collegati e attivi nelle varie regioni d'Italia. Fra le pregevoli iniziative, si evidenzia, in modo particolare, il Concorso Voci, per la peculiarità di offrire realmente voce alle eccellenze letterarie di tanti autori esordienti e consolidati.

L'evento si è avvalso dei Patrocini di: Regione Veneto, Provincia di Venezia, Assessorato alle Attività Culturali della Città di Venezia, Comuni di Campiglia Marittima, Castelvenere, Marino, Montignoso e della collaborazione, oltre che del patrocinio, della Municipalità di Mestre-Carpenedo. I testi sono stati valutati da una Giuria composta dalla poetessa e scrittrice Simona Bertocchi, dall'ing. Anna Manzone, dalla poetessa e scrittrice Daniela Quieti, dal poeta Sandro Angelucci, dall'artista teatrale e scrittore Massimo Chiacchiararelli, dal poeta Roberto Mestrone, dal dott. Mario Scetta e dal poeta Rodolfo Vettorello.

da sx: Deborah Coron consegna il premio al poeta Carmelo Consoli e Daniela Quieti.

I numerosi lavori pervenuti da ogni parte d'Italia hanno testimoniato il ruolo di prestigio conquistato dal concorso nel panorama delle iniziative culturali, come pure l'interesse degli autori per una tradizione intellettuale coniugata con un forte richiamo ai valori dell’anima. Poesia e prosa di valore, dunque, su temi esistenziali, ma anche di impegno civile.

L'immagine del fiero leone, dipinto dall'artista Teofilo Colombini di Campiglia, riportata sulla locandina della manifestazione, è stata in sintonia con le pregiate opere artistiche in vetro di Murano, le riproduzioni di Oselle dorate e argentate e le targhe che sono state attribuite nelle diverse sezioni. Fra gli altri, il primo premio per la poesia edita è stato conferito alla poeta e critico letterario Marina Pratici, Presidente dell'Associazione A.Ge di Aulla, per un’opera ispirata a principi di solidarietà. La dott. Pratici ha anche ricevuto il Premio del Lettore per la lirica pubblicata nell'Antologia dell'edizione Voci 2010. Andrea Mariotti ha vinto per la poesia inedita, Alessandro Valentini per quella in vernacolo. Anche l'Abruzzo si è distinto attraverso l'affermazione di Danilo Scastiglia di Chieti Scalo per la narrativa inedita, di Vittorio Verducci di Notaresco (Te) per il Premio Speciale Città di Campiglia M. e di Candeloro Lupi di Ortona (Ch) per il terzo premio nella sezione poesia in vernacolo.

Il Premio speciale alla “Memoria Nicola Rizzi” per il miglior sonetto, in omaggio all’inclinazione per le forme metriche classiche dell'apprezzato studioso, è stato assegnato dalla figlia Maria Rizzi a Claudio Porena, il Premio Speciale Pegasus da Roberto Sarra a Giuseppe Vultaggio, il Premio Speciale A.Ge. a Giuseppe Gabrielli e il Premio Speciale Pelasgo 968 alla giovanissima Martina Marotta. Inoltre, Alberto Canfora ha ricevuto il Premio Speciale Città di Marino, Loredana D'Alfonso il Premio Speciale Città di Montignoso e Nella Bruneri Giacone e Roberto Gennaro il Premio Speciale della Giuria.

Momento dello spettacolo al Concorso Voci 2011. Sullo sfondo la Giuria.

È stato un pomeriggio letterario di grande spessore che, fra i brani musicali del chitarrista Marco Costa, le danze etniche di Laila Scorcelletti e la lettura delle liriche di Rodolfo Vettor, non ha mancato di aggregare tanti estimatori e appassionati della cultura.

Premiazione di Daniela Quieti al Concorso Voci 2010:
da sx: Deborah Coron, Daniela Quieti, Roberto Mestrone, Maurizio Meggiorini.

Nell’edizione 2010 del Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Voci, il 22 maggio a Mestre (Venezia), presso il teatro Kolbe, Daniela Quieti ha ricevuto la Menzione d'Onore per libro edito di poesia Uno squarcio di sogno, prefazione di Aldo Onorati, introduzione di Ubaldo Giacomucci e postfazione di Giulio Panzani, Tracce, con la seguente motivazione: “Quella di Uno squarcio di sogno è una poesia che si propone un fine arduo e, al contempo, ambizioso; e va ascritto senz’altro a merito di chi l’ha concepita l’essere riuscita nel non facile intento. Una poetica dello scavo interiore – si può dire – che cerca nella miniera dell’animo la vena inesauribile di sentimenti e di emozioni che in esso si agitano. L’operazione è quanto di più complicato si possa immaginare, tuttavia Daniela Quieti supera l’ostacolo riflettendosi in uno specchio, in uno squarcio di sogno, appunto, che le restituisce il volto di una verità ‘che spaura’, certo, ma le permette di misurarsi con il suo doppio, libera da qualsiasi contaminazione di tipo razionale. Il tutto si traduce, sulla pagina, in un verso franto, asciutto, a volte formato da una sola parola, e mai distante dalla nuda complessità dell’esistenza.”

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza