Servizi
Contatti

Eventi



Il silenzio uccide la dignità

Si è tenuta il 15 novembre 2013, nella Sala Tosti dell’Aurum “La Fabbrica delle idee” a Pescara, la conferenza stampa sul tema: Le spose bambine e il femminicidio per portare all’attenzione dei media le tematiche tanto attuali e pesanti che riguardano lo stato di costrizione e di violenza in cui spesso le donne sono forzate a vivere.

Unicef Pescara in partnership con “Il Girasole” ha sensibilizzato e raccolto fondi a favore delle più tragiche problematiche in rosa.

Le Onlus e le Associazioni presenti nel territorio operano attivamente nella piena attuazione della propria mission. Unicef Abruzzo infatti sostiene il progetto “Bambine, non spose” per contrastare il fenomeno dei matrimoni precoci attraverso riforme legislative e cambiamenti sociali ed economici.

Nel divulgare e reperire le risorse a favore di queste tematiche, anche chi fa impresa può avere un ruolo determinante con iniziative dedicate ai segmenti più deboli della società, come le donne e i bambini.

Nell’ambito della conferenza stampa sono intervenuti, tra gli altri, Anna Maria Cappa Monti Presidente Unicef Abruzzo, Gemma Andreini Presidente della Commissione regionale alle pari opportunità, Mariagrazia Palusci Assessore del Comune di Pescara all’Associazionismo e Pari Opportunità, Nora Liberi de “Il Girasole”, Guido Iezzi fashion designer di Pescara che ha illustrato il Progetto Abruglia: due creativi e una t-shirt contro il femminicidio, Daniela Quieti giornalista e scrittrice, e Francesca Di Muzio Presidente APS/Centro Antiviolenza Donne di Ortona.

Durante l’incontro sono stati proiettati i video “Il dramma delle spose bambine” (Liceo Classico D’Annunzio di Pescara) e “La vita è tua” spot vincitore del concorso “Mi aspetto rispetto”.

Momenti della conferenza stampa.
articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza