Servizi
Contatti

Eventi



Vasto: alla Torre con l’Abruzzo
di Castellano e Quieti

Giovedì 28 agosto 2014 a Vasto (Chieti), presso l’antica Torre Diomede del Moro,storico monumento eretto nel 1439, a cura dell’Associazione dei Vigili del Fuoco in congedo, è stato protagonista l’Abruzzo con le sue più significative e antiche tradizioni attraverso la presentazione di poesie e racconti dalle opere Un po’ d’Abruzzo nel cuore di Vittorina Castellano (Edizioni Tracce, Premio Città di Cattolica) e Quel che resta del tempo di Daniela Quieti (Ibiskos Ulivieri, Premio Cultura e Territorio Autori per l’Europa).

Momenti dell'evento.

La serata è stata accompagnata dalle note e dalle parole del cantautore Danilo Casanova e della cantante giapponese NoriKo Oto.

È una silloge di racconti coinvolgente, quella della Castellano, scrive il critico letterario Ubaldo Giacomucci nell’introduzione, che narra vicende e contesti relativi alla storia e alle zone della regione abruzzese, anche se di ampio respiro. La sensibilità, la forza di analisi con cui l'autrice ama penetrare nel mondo interiore dei suoi personaggi ripropongono debolezze e pregi che hanno sempre accompagnato il vivere degli esseri umani. Merito dell’autrice è l’aver colto i sapori e i profumi di un'umanità abruzzese che nel corso del tempo ha mantenuto inalterata l'immediatezza del suo sentire.

Momenti dell'evento.

I particolari, la microstoria, talvolta colpiscono più della narrazione dei grandi eventi, mette in risalto il giornalista Aldo Forbice nella prefazione a Quel che resta del tempo.

Daniela Quieti dimostra in queste “storie” di dedicare molto spazio alla riflessione. Lo fa anche quando ricostruisce la fantastica storia della “Madonna del fuoco”, dove svela i costumi e la cultura di un’antica immigrazione in Abruzzo di contadini romagnoli o quando trascrive e cerca di spiegare antichi detti popolari, la religiosità contadina e le storie che si tramandavano di madre in figlia. E proprio questa analisi antropologica dell’autrice della realtà sociale dell’Abruzzo che rende questo libro stimolante e di grande interesse. Lo stile giornalistico rende le pagine straordinariamente coinvolgenti.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza