Servizi
Contatti

Eventi



 

 


 

Le liriche
malinconiche
di Olga Tamanini

Sabato 21 maggio 2011 a Mattarello di Trento presso la Biblioteca Civica è stato presentato l'ultimo libro di poesia di Olga Tamanini Un niente mescolato al mio destino (Blu di Prussia Editrice). Con l'autrice è intervenuto l'editore Eugenio Rebecchi. Accompagnamento musicale del “Tamburo del Sole”.

La poetessa e scrittrice Olga Tamanini e l'editore Eugenio Rebecchi.

«Non è disperazione ciò che sento / ma un niente mescolato al mio destino» e proprio questi versi riassumono una visione del mondo intrisa di malinconia, quando non di pessimismo, che colorano buona parte della produzione lirica della poetessa di Mattarello, nella quale però è altrettanto forte il richiamo alla vita, alla bellezza della vita e del creato, perché, dice, «ho il coraggio di guardare in faccia la realtà, quella che mi riguarda ed il mondo che mi circonda»; sente il tempo che passa e che attenta alla salute e lo affronta, «seguendo le strade del cuore», e trova tanti motivi per godere delle piccole cose che rendono la vita interessante: «Ora sono seduta sulla strada / lascio andare / quelli che hanno fretta, / ho tutto il tempo per partire».

Olga Tamanini, nata a Mattarello nel 1929, da oltre vent'anni si dedica alla scrittura sia in prosa che in versi, in italiano ed in vernacolo e numerosi sono i riconoscimenti, le recensioni e i premi che ha ottenuto. Presente in varie antologie, sia con poesie che con racconti, per Blu di Prussia...

Ma.Bri., “L'Adige”
lunedì 30 maggio 2011

Pubblico foltissimo, giornalisti di diverse testate (Vita trentina, L'Adige, Trentino) non sono mancati all'occasione. Una presentazione che l'autrice con le sue memorie ha reso molto vivace sia negli adulti, ma soprattutto nei giovani che indubbiamente porteranno con loro un'esperienza non comune.

Il classico momento delle dediche.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza