Servizi
Contatti

Eventi



Ristampa della Tesi di Laurea
nel ricordo di Sebastiano Schiavon

Interessante articolo di Giovanni Lugaresi sulla tesi di laurea dell'Onorevole Sebastiano Schiavon da Il Gazzettino del 21 giugno 2022.

L’Iniziativa

Un nuovo appuntamento (il quinto) e una pubblicazione di rara originalità, per ricordare il centenario della morte di Sebastiano Schiavon, uomo politico, amministratore locale, sindacalista, parlamentare, cattolico coerente che condusse una non lunga vita a favore degli ultimi, come si direbbe oggi – della povera gente, come si diceva allora.

Ma cominciamo dalla pubblicazione. Si tratta della tesi di laurea, a cura di Massimo Toffanin, dell’associazione Centro studi onorevole Sebastiano Schiavon, che nel 1998 avviò la ricerca sul personaggio consultando proprio l’Archivio storico dell’Università di Padova, nel quale rintracciò, appunto, la tesi di laurea “De Ciceronis epistolarum sermone”, redatta, a mano, ovviamente (nel 1907) e scritta in lingua latina.

Quell’opera adesso vene riproposta in anastatica, in numero limitato di copie, dall’Associazione Centro Studi onorevole Sebastiano Schiavon (Valentina Editrice, pagine 469; euro 20), con scritti introduttivi e di presentazione di Fabio Bui, ex presidente della Provincia di Padova, Catia Zoppello, consigliere alla Cultura del comune di Ponte San Nicolò, Roberto Ravazzolo, già docente di lettere nei licei, che ha curato fra l’altro la traduzione e trascrizione delle prime diciotto pagine.

Nella quarta di copertina, il giornalista Francesco Jori, avverte come, mettendo “al centro del suo progetto una fra le figure più insigni dell’antica Roma”, Schiavon prenotava “in un certo senso quello che sarebbe stato il suo percorso di vita”, mettere cioè al centro del suo progetto “l’impegno pubblico: la dedizione alla politica nel senso letterale del termine, il servizio alla polis, la comunità. Nel segno di una grande passione civile”. Non si è trattato, dunque, nella realizzazione di questa ristampa, di un’operazione meramente culturale. Riproporre la tesi oggi, sottolinea infatti Jori, “ha più che mai senso, in una stagione in cui la politica soffre di una pesante crisi di credibilità.

Il Convegno

Per quel che riguarda gli appuntamenti convegnistici, il prossimo sarà sabato alle 17.30 nella sala consiliare del municipio di Asiago. I professori Enzo Pace e Silvio Scanagatta dell’Università di Padova tratteranno il tema “Dal profugato alla nascita di movimenti sociali cattolici” (condurrà Marco Toffanin; intermezzo musicale di Enrico Masiero). Il perché della scelta di Asiago è spiegato con l’intensa attività sindacale svolta dal personaggio già nel 1909 sull’Altopiano, e nell’infuocato discorso pronunciato nel 1916 in parlamento contro il governo a favore dei centomila profughi provocato dalla “spedizione punitiva” austroungarica.

Il Gazzettino, 21 giugno 2022

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza