Servizi
Contatti

Eventi


Sfilata di auto e vestiti d'epoca a Giulianova
e Patrizia Martinelli Di Loreto

Largo alla creatività e all’intraprendenza imprenditoriale, e soprattutto a una maniera di fare cultura aperta alle più ampie e moderne sollecitazioni. Dalla moda al disegno, dalla pittura alla grafica pubblicitaria, non c’è settore delle arti figurative che non sia stata toccata, nella sua lunga carriera, da Patrizia Martinelli Di Loreto.

Ancora l’Associazione Culturale “La Luna” alla ribalta nell’organizzazione di un evento estremamente interessante, che ha coinvolto non solo la cittadinanza giuliese, ma tutti gli appassionati di moda e di auto d’epoca, uniti in uno straordinario pomeriggio in una cornice splendida, quella dei Giardini Comunali di Giulianova Alta (Teramo), con lo sfondo del mare Adriatico e del Porto della piccola e ridente cittadina abruzzese, a pochi chilometri dal capoluogo teramano.

Dar vita a una sfilata di modelli antichi (auto e vestiti) non è impresa da poco, ma la giovane Associazione si è assicurata la preziosa collaborazione sia del Comune di Giulianova che di imprenditori locali, per dar vita a una Kermesse quanto mai particolare. La sequenza fotografica illustra chiaramente l’ambiente retrò ricostruito con cura, e soprattutto l’importanza della supervisione della stilista per la buona riuscita della cosa, che ha divertito, appassionato e interessato il pubblico che, numeroso e in cerca di emozioni particolari, ha stipato il naturale palcoscenico dei Giardini per assistere alla sfilata.

Ripagati dalla professionalità dei modelli e delle modelle, dalla bravura delle sarte, dalle lucenti auto presenti (rigorosamente d’epoca !), ma soprattutto dal tocco d’arte di Patrizia Martinelli Di Loreto, che trasformato l’Evento in un’ occasione esclusiva per assistere a qualcosa di veramente imperdibile.

“La Luna” e il suo presidente dr. Luciano Recchiuti hanno consentito di realizzare tecnicamente tutti gli escamotage e le invenzioni tecnico-stilistiche di Patrizia Martinelli Di Loreto. Risultato: gente soddisfatta sugli spalti e Amministrazione Comunale grata allo staff tutto per il successo (anche turistico) del pomeriggio.

Patrizia Martinelli Di Loreto premiata e festeggiata da modelli e rappresentanti delle Autorità Locali


L'attività artistica di Patrizia Di Loreto

L’attività artistica di Patrizia Di Loreto si esplica nelle più varie forme espressive: grafica, scenografia, pittura e Stilismo di Moda. Numerose le collaborazioni con ditte di quest’ultimo settore quale Stilista di moda e di accessori (borse, scarpe e pelletteria in genere). Numerose le sfilate nelle quali ha presentato le sue collezioni di abiti, sia in proprio che nell’ambito dei corsi tenuti in Scuole private e statali, in cui presta la propria opera come insegnante di Materie artistiche.

L’attività di grafica pubblicitaria e disegnatrice l’ha portata a collaborazioni con ditte di vari settori, con la realizzazione di marchi e loghi di prodotti, locandine e manifesti di kermesse varie e fiere.

La passione per la Scenografia, manifestatasi ben presto e praticata a Roma dopo il diploma di Laurea presso l’Accademia di Belle Arti, sezione Scenografia, è durata diversi anni e mai dimenticata, dopo il tirocinio intrapreso durante il corso degli studi universitari e le prime esperienze nei teatri della capitale. Il periodo romano ha anche visto la collaborazione della Di Loreto con Riviste d’arte, sia nell’ambito accademico che a diffusione regionale, nella veste di critico.

Un discorso a parte merita l’attività espositiva. Si va da Mostre personali e Collettive a Mostre-Mercato nel settore Artigianale, (mostre all’aperto, in Gallerie d’arte e collateralmente a manifestazioni di vario genere, e più volte presso i locali della Camera di Commercio di Pescara). Ha illustrato in maniera mirabile il libro di poesie Chiaroscuri dello scrittore e poeta teramano Luciano Recchiuti, realizzandone copertina e disegni che impreziosiscono il volume stesso.

E’ stata protagonista della mostra Arte e Poesia, realizzata a Teramo nella Sala Espositiva Comunale di via Nicola Palma e tenutasi dal 24 al 30 novembre 2003, in cui ha portato parte della propria produzione di grafica, oltre a lavori di più ampio respiro e grande impegno realizzativo. Tutti accolti in maniera entusiastica da critica e pubblico, che hanno così avuto modo di conoscere un’artista a “tutto tondo“, dall’espressività poliedrica.

Ha partecipato alla Collettiva di pittura al femminile, in essere l’8 marzo 2004 presso la Sala Polifunzionale dell’Amministrazione Provinciale di Teramo. Altra mostra personale l’ha vista protagonista dal 29 marzo al 4 aprile 2004 a Teramo, presso la prestigiosa sede dell’ex Casa del Mutilato, in Piazza Dante. Patrizia Di Loreto: la Spazialità e il Quotidiano, questo il titolo del vernissage, ha proposto temi di ambientazione spaziale e notturna, in contrapposizione con scenografie che hanno illustrato la tematica del quotidiano e del rapporto dell’uomo con gli spazi terreni.

Una produzione ricca di estro e talento naturali, affinati da lunghi studi ed esperienze diverse, divenuti nel tempo espressioni forti e strettamente connaturate al carattere e alle realizzazioni di un’artista tout court, decisamente fuori dagli schemi tradizionali e proiettati decisamente verso sostanziali arricchimenti personali e artistici.

Piena maturazione e realizzazione artistica nel 2006, quando in aprile ha presentato a Firenze The Season of Colours, una rivoluzionaria personale tutta fondata sull’uso e l’espresssività del colore. Entusiasti i critici (da citare la dr.ssa Lia Bronzi della casa editrice Bastogi, così come tutto il pubblico intervenuto), che hanno potuto ammirare una delle più prestigiose esponenti della nouvelle vague della pittura italiana contemporanea. Ad Maiora.

rubrica


Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza