Servizi
Contatti

Eventi


Intrecci si spiega con il volto del dolore multiforme e presente nell'uomo e nelle cose anche se le poesie, per la loro intimità e immediatezza, descrivono con la finezza emotiva e la complessità psicologica della sofferenza un solo evento.

Un punto di forza è nel passaggio dalla oggettività della descrizione alla nota personale, che s'inserisce con naturalezza, attraverso il ricordo, tra la topografia concreta di una corsia d'ospedale e quella dell'esistenza razionale, cioè etica, con diversi linguaggi.

Sussurrato quello del distacco definitivo per on offendere con eccessiva emotività e lamenti, resi strazianti dal ruolo di confessione, i "tanti volti | persi durante il tempo".

"Briciole" sono piccole cose dal grande significato da affidare alla memoria e da accogliere in un lampo nella mente e nel cuore. Sono amore, affetto, sentimenti, immagini e riflessioni su cui spira un alito di religiosità e di fiducia che il dolore, per quanto cupo, non riesce a soffocare.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza