Servizi
Contatti

Eventi


Sono passati due anni dalla prima pubblicazione fotografica del ferrarese Dino Marsan (Alle porte di Ferrara, Este Edition), allora a colori. Questa volta, per la stessa Editrice, si propone con una serie di fotografie in bianco e nero, accompagnate da testi di Riccardo Roversi.

L’opera è stata realizzata grazie al patronage, della Fondazione Carife-Cassa di Risparmio di Ferrara (anche finanziario), e delle associazioni culturali ImpulsesArt e Terzo Millennio.

Il centinaio di fotografie che dà corpo al volume è suddiviso in tre sezioni. Siccome si tratta d’una monografia avente per tema il mercato cittadino di Ferrara, è una divisione settoriale relativa alle tre aree che da sempre, praticamente, ospitano il mercato. Si tratta di (a) Piazza del Travaglio; (b) Via dei baluardi; (c) Baluardo San Lorenzo. E, coerentemente, all’inizio, a p. 8, è stata collocata una cartina topografica che evidenzia le tre zone mercantili.

L’accompagnamento letterario dell’altrettanto ferrarese Roversi si concentra in due momenti salienti del libro. Un primo intervento, il maggiore, è situato da p. 33 a p. 39, incastonato nella prima Area di fotografie, e raggruppa un seguito di sintesi narrativa denominato “Sei apparenze ferraresi“, dato dai brani, assorbiti in un’unica pagina: “Il ciliegio giapponese“, “La strada degli angeli“, “L’anima dell’orco“, “I gatti turchini“, “L’impraticabilità del tempo“, e “Di Marfise e Lucrezie“. Mentre il secondo intervento, unico, di due pagine (76 e 77), è la descrizione, con susseguente colorazione linguistica, di “Un aneddoto esemplare“.

Il Marsan, a cui logicamente spetta la parte da leone, è presente nel libro con fotografie molto specifiche ed assai stimolanti. Una foto per pagina. E qualora la pagina non sia completata dall’unica foto, in calce è spesso riportata una deliziosa didascalia del medesimo fotografo. Sono, queste didascalie, osservazioni che integrano, nell’immaginario di Marsan, le vicende di volta in volta fotografate, con icastica ironia. Dandone, nella sostanza, una soggettiva, allegra, ridanciana interpretazione, che senz’altro ravviva lo scorrere del libro.

Considerato il prezzo di copertina – espresso nella misura di 18,00 euro –, penso proprio che, sia Marsan sia Roversi, quest’ultimo nelle vesti dell’editore, abbiano realizzato un appetibile progetto, il cui successo è garantito.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza