Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Dei precedenti dell’autrice sappiamo che ha tradotto il Don Juan di G. Torrente Ballester nel 1985: ora esordisce con una silloge in cui la prima cosa da ammirare è la consistenza, non estesa esclusivamente a composizioni più corpose per la compatta versificazione come ‘Via Madonna del Riccio’. Nei testi più ‘scarni’ eppure dotati di densità o trasparenza – secondo i casi – un esempio è senz’altro Notturno. Pure il lessico concorre a determinare lo stile, sempre elevato: ‘Su rami cilestri | indugia tremando’ (Ballata d’inverno, vv. 2-3). C’è un canto limpido e penetrante – l’idea di canto o canzone è anche nei titoli – che si amplia nei versi lineari, così Prima stella con un’idea che apre e chiude la splendida lirica.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza